Skip to content

Brividi tra le montagne – Curon, la nuova serie italiana di Netflix

Last Updated on 11/06/2020

Esce oggi su Netflix la serie italiana Curon, un horror-mistery macchiato di teen-drama ambientato nell’omonima cittadina in Val Venosta.

Una misteriosa morte, un ricordo sbiadito, una cittadina apparentemente tranquilla che cela segreti inquietanti; un villaggio sommerso, degli strani blackout e un campanile che sembra irradiare una strana energia. Tutto questo è Curon, la nuova misteriosa serie italiana disponibile da oggi su Netflix.

La storia

Anna è in fuga da un marito probabilmente violento, insieme ai figli adolescenti Daria e Mauro. Non avendo altro posto dove andare, torna nella sua città natale, Curon, dove, in una notte di 17 anni prima, aveva assistito alla morte di sua madre ed era stata cacciata da suo padre. I ricordi di quella misteriosa notte sono confusi e Anna spera di fare chiarezza tornando a casa, un grande e labirintico ex albergo. Ma le cose non saranno facili: suo padre non si mostrerà contento di vederla e Daria e Mauro faticheranno ad ambientarsi nella nuova scuola. Inoltre il paese, il lago da cui spunta l’inquietante campanile e l’albergo stesso sembrano celare segreti spaventosi.

Curon

Il nostro commento

Finalmente anche in Italia la serialità si diversifica e si allarga ai prodotti di genere. È un segnale incoraggiante, che fa ben sperare per il futuro delle nostre produzioni e per il loro successo all’estero. Curon è infatti pensata per un mercato internazionale, con richiami alle atmosfere di Stranger Things, Dark e Hill House, tutte serie di successo che appartengono anch’esse alla scuderia di Netflix. Il pensiero va ovviamente anche all’Overlook Hotel di Shining e alla ambientazioni della serie francese Les Revenants, con cui ha in comune anche una bella, gelida, fotografia. Insomma, i riferimenti sono molti, e sono alti, e, anche se nel tentativo di “internazionalizzare” il prodotto si rischia di incorrere in qualche stortura, come quella di vedere degli adolescenti italiani comportarsi come teenagers americani (con tanto di pick up), il risultato è molto buono.

Appassionati di arte, teatro, cinema, libri e cultura? Segui le nostre pagine Facebook, Twitter e Google News

1 Comment »

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: