Roma protagonista al Salon du Livre de Paris: dal 21 al 24 marzo il grande evento dell’editoria europea

Si inaugura oggi Le Salon du Livre de Paris, sino al 24 marzo, uno dei principali eventi al mondo nel panorama delle Fiere e Fiere internazionali dedicate al libro e all’editoria. Punto di partenza per tutti coloro che fanno parte della catena del libro, dagli autori ai lettori, con un incontro che coinvolge editori, agenti, stampatori, librai, media, istituzioni e associazioni. Una kermesse esclusiva  che dal 1981 affianca i professionisti al grande pubblico per festeggiare libri e lettura.

Con quasi 200mila visitatori ogni anno, la Fiera del Libro è l’unica in Francia a fornire un certificato di partecipazione. Nella fattispecie, 35mila i bambini presenti, alunni e studenti, 30mila professionisti, 1.200 espositori,  500 stand, 3500 biblioteche, 3500 autori e rappresentanti dei media provenienti da tutto il mondo. Ideato e realizzato dal Sindacato Nazionale dell’Edizione, il Salone di questo 2014 riceve l’Argentina in qualità di ospite d’onore e festeggia il centenario dalla nascita di Julio Cortazar

Anche l’artista e illustratore romano Roberto Di Costanzo sarà presente durante l’importante evento europeo, presso lo stand D80, Padiglione 1, Paris Porte de Versailles, Boulevard Victor, Paris 15 ° . Qui  racconterà il suo libro illustrato per Editions Nomades, “Roma” (uscito in Francia, Belgio e Svizzera) dopo il successo dell’ esposizione di Parigi presso l’Espace Pierre Cardin, su invito del Maestro Pierre Cardin (patrocinio dell’Ambasciata italiana), l’esposizione presso la Casa dell’ Architettura di Roma (patrocinio dell’ordine degli architetti di Roma) e l’ istituto di cultura francese “ Centre Saint Louis” (patrocinio di Pierre Cardin). Nel viaggio onirico che unisce la città esistente e quella narrata dal gusto dell’ infanzia, incontriamo i bambini su dei ballons rouges in volo su Roma, alla scoperta di nuovi scorci su cui fantasticare.

“Un viaggio per sognare ad occhi aperti , nel cuore dell’architettura colossale di Roma – spiega l’artista e illustratore Roberto Di Costanzo – Attraverso funamboli e giocolieri si vola riscoprendo l’immensità di questa città dalle mille statue. Un viaggio dall’Eur al Colosseo, addestrato con gioia in tutta la città. Perdetevi nella contemplazione dei monumenti delle sue strette strade. Stregati dalla poesia di questa passeggiata, per sognare di prendere una manciata di palloncini rossi e volare verso un paese immaginario”.

Immagine

La Roma raccontata solo per immagini porta lo spettatore a rivivere con passione le rovine imperiali, la teatralità barocca sino alla linearità fascista. In ogni tavola incontriamo l’esigenza di un sogno adulto che si deposita sul marmo di una città colta nella sospensione di un tempo immaginario. Una Roma diversa e nostalgica, forse lontana, i cui tratti a china sposano una raffinata ricerca dell’ animo umano, costante viva nella produzione dell’ artista visivo che descrive paesaggi intangibili, ancora una volta a rappresentare l’ eccellenza italiana nel mondo.

L’artista è disponibile per le dediche anche per il suo volume Nina e Paris, di Paolina di Sturni, che rappresenta Parigi sublimata attraverso gli occhi di un turista. Roberto Di Costanzo gioca con eleganza, raffinatezza ma anche fantasia, per riscoprire l’atmosfera e l’architettura di Parigi . Cartoline simbolo della città  e luoghi famosi intrisi di nostalgia e fascino, ci conducono al cuore dei suoi luoghi più belli e intensi. In questa raccolta di dipinti in inchiostro, ogni pagina deve essere valutata solo ed esclusivamente unita alle altre per realizzare un viaggio eterno .

Immagine

BIOGRAFIA DELL’ARTISTA

Roberto Di Costanzo. Ritrattista, illustratore, pittore, docente di storia del costume. Dopo l’ Accademia di Belle Arti di Roma indirizzo scenografia teatrale, spinto dal grande amore per il teatro, accede al prestigioso Centro Sperimentale di Cinematografia di Roma, dove seguito dal Maestro costumista Piero Tosi, suo mentore, e dallo scenografo  Andrea Crisanti, si diploma in scenografia, costume ed arredamento per il cinema. Contemporaneamente cresce il suo interesse per l’ illustrazione che lo porterà a lavorare su progetti editoriali di rilievo tra i quali “L’ Amore non ha fine” di Francesco Freda (Edizioni Azimut), “ Il Canto di Natale “ di Charles Dickens (Edizioni Azimut), “Fiabe di Alenuska” ( Editioni Azimut), “Il Rifugio” di Marco Caputo ( Nicodemo Editore) ,” Roma” ( Editions Nomades), e “ Nina et Paris” di Paolina Sturni (Editions Nomades), gli ultimi due ,in uscita in Francia, Svizzera e Belgio. Dopo numerose mostre personali in Italia, su invito del Maestro Pierre Cardin espone presso l’ Espace Cardin a Parigi, presentandosi al pubblico francese nella veste di illustratore e ritrattista. Da qui l’ ascesa  e l’ esposizione presso la Casa dell’ Architettura di Roma, l’ Istituto di cultura francese ( Centre Saint Louis) e  l’ interesse crescente nel collezionismo parigino. Le sue opere grafiche figurano in collezioni private tra Roma e Parigi e nelle prestigiose gallerie: “Galerie Maurizio Nobile” ( Parigi- Bologna); “Galerie du 9e Art” ( Parigi). Attualmente è docente di storia del costume all’ Accademia del Lusso di Roma. Conduce inoltre seminari di disegno  e pittura e insegna Storia del Costume all’Accademia del Lusso di Roma.

Immagine