Skip to content

Spettacolo dal vivo, nel 2020 solo 260mila hanno avuto almeno una giornata retribuita

Quasi 70.000 lavoratori dello spettacolo in meno in un anno. Secondo i dati dell’Osservatorio Inps, nel 2020 il numero di quelli con almeno una giornata retribuita è stati pari a 261.799, il 21% in meno rispetto all’anno prima. I più penalizzati? Conduttori, animatori e tutto il comparto musicale…

Quasi 70.000 lavoratori dello spettacolo in meno in un anno. Secondo i dati dell’Osservatorio Inps, nel 2020 il numero di quelli con almeno una giornata retribuita è stati pari a 261.799, il 21% in meno rispetto all’anno prima. E quelli che hanno lavorato hanno avuto una retribuzione media annua di 10.492 euro e un numero medio annuo di 91 giornate pagate.

Il settore “è sicuramente tra quelli che più hanno scontato gli effetti della pandemia da Covid-19”

Secondo l’Istituto Nazionale Previdenza Sociale, il settore “è sicuramente tra quelli che più hanno scontato gli effetti della pandemia da Covid-19″. Inoltre, dal rapporto risultano più contenuti gli effetti sul numero medio di giornate retribuite e sulla retribuzione media annua, con dei cali rispettivamente dell’8,6% e 1,8%. “Ciò attesta che la difficilissima congiuntura ha provocato in primo luogo una forte selezione con una quota elevata di personale escluso dall’occupazione e, in secondo luogo, la contrazione di giornate e retribuzioni di chi comunque ha potuto, pur con tutte le note limitazioni, lavorare”.

I più colpiti sono stati conduttori e animatori, con una diminuzione nel numero di oltre il 40% tra il 2019 e il 2020

Dal punto di vista dei singoli gruppi professionali, emerge che i più colpiti sono stati conduttori e animatori, con una diminuzione nel numero di oltre il 40% tra il 2019 e il 2020. Dopo di loro, il settore musicale in genere, a partire dagli orchestrali e dai musicisti, che hanno fatto registrare una diminuzione superiore al 30% dei lavoratori. Particolarmente colpito poi il gruppo dei lavoratori autonomi esercenti, per i quali la retribuzione media nel 2020 si è quasi dimezzata rispetto all’anno precedente.

Appassionati di arte, teatro, cinema, architettura, libri, spettacolo e cultura? Segui le nostre pagine FacebookTwitter e Google News

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: