Skip to content

Ok ai lavori di riqualificazione di Villa Ada, Villa Glori e Villa Borghese

Last Updated on 02/05/2022

Via libera dalla Giunta capitolina ai progetti di fattibilità tecnica ed economica per il recupero e la riqualificazione di alcuni tra i parchi più prestigiosi della città. Si tratta di quattro progetti, per circa 3 milioni di euro, che riguardano Villa Ada, Villa Glori e Villa Borghese

Via libera dalla Giunta capitolina ai progetti di fattibilità tecnica ed economica per il recupero e la riqualificazione di alcuni tra i parchi più prestigiosi della città. Si tratta di quattro progetti, per complessivi 2.946.300 euro, tra cui quelli relativi a Villa Ada, che consentono di partecipare all’avviso pubblico nazionale per accedere ai fondi del PNRR. Si continua ad intervenire con il restauro e la valorizzazione di parchi e giardini storici, interessando, oltre a Villa Ada, i parchi di Villa Borghese e Villa Glori con fondi di Roma Capitale.

I lavori previsti per Villa Ada

Più nel dettaglio, per il parco di Villa Ada sono previsti due progetti per oltre 900mila euro che saranno presentati tra quelli finanziabili dal PNRR. Si prevede il restauro della Chiesa del Divino Amore, della Casa del Custode e del Portale monumentale di Via Salaria. Poi anche interventi di manutenzione sui viali all’interno della Villa.

Nuovi interventi per Villa Glori

Per il parco di Villa Glori, invece, si tratta di un secondo stralcio di interventi. E sono finanziati con oltre 1,8 milioni di euro su fondi di Roma Capitale. Questi prevedono la riqualificazione delle aree gioco, il restauro del belvedere, il rinnovo delle attrezzature, degli arredi e dell’illuminazione, la sistemazione dei percorsi asfaltati e la cura del verde.

Il progetto per Villa Borghese

Infine, il progetto per il parco di Villa Borghese prevede il completamento, dopo una prima fase interrotta per il rinvenimento di una cisterna romana, della riqualificazione dell’area del Giardino del Lago con il rifacimento delle pavimentazioni. Poi il restauro delle ringhiere in ferro, il restauro e la sostituzione delle panchine, la riqualificazione dell’aiuola della rampa di accesso al Museo Bilotti. Infine il miglioramento del sistema di deflusso delle acque piovane.

Appassionato di arte, teatro, cinema, libri, spettacolo e cultura? Segui le nostre pagine FacebookTwitterGoogle News e iscriviti alla nostra newsletter

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: