Giada Curti, l’omaggio arabo durante AltaRomaAltaModa

di Piero Bellini

E’ dal gusto arabo la nuova collezione di Giada Curti Haute Couture, presentata al The Westin Excelsior Rome in occasione di AltaRomaAltaModa. La collezione, Shukran, un omaggio agli Emirati Arabi, ha aperto la sflilata Autunno inverno 2014/2015 sulle note di Zaghrouta, la particolare canzone matrimoniale cantata dalle donne arabe.

Giada Curti

Luci fredde e profumi arabi, che rendono la visone degli abiti Couture di Giada Curti unici nel loro genere. Un insieme di satin, pizzo Chantilly e cristalli luminosi vestono la passerella da “mille e una notte”. Shukran, dall’arabo “grazie”,  un modo gentile e carino per ringraziare il marcato arabo per quello che ci è stato e per quello che ci sarà: la partecipazione di Giada Curti Haute Couture alla Dubai Fashion Week 2014 in autunno ma anche per festeggiare l’apertura del nuovo Atelier Curti a Dubai.

Annunci