Skip to content

Horror e Street Art: la fotogallery di JPS per un Halloween speciale

Last Updated on

Ci sono tutti, o quasi, gli incubi dei bambini che non andavano a letto mai troppo presto. Ma anche dei più adulti, che hanno preso sotto gamba il panico che potevano provocare i personaggi degli horror più famosi di sempre. Dalla Bambola Assassina a It, da Alien a Pinhead: tutti rivivono in un ambiente, di base, già abbastanza terrificante. Senza dimenticare Freddy Krueger, ovviamente.

Jps, questo il nome dello street artist degli incubi, ha ricolorato parte delle mura del Barrow Gurney Abandoned Mental Hospital, con sede a sud-ovest dell’Inghilterra, nei pressi di Bristol. Scoprendo le varie ali di questo grande complesso architettonico, potrete scoprire dipinti, a dimensione approssimativamente naturale, caratterizzati da una estrema vicinanza al soggetto di partenza, senza particolari rivisitazioni.

Il suo vero nome è Jamie Paul Scanlon, da cui l’acronimo, e non gli piace molto apparire in pubblico. Cercando su Google il suo volto rimane spesso protetto dall’ombra di un cappuccio felpato. Per i suoi stencil, ha dichiarato in un’intervista sul web, si è ispirato a Bansky, da cui si sente artisticamente molto attratto. Ma anche da altri grandi dell’arte del Novecento, quali M.C Escher, Salvador Dali, Cezanne, Da Vinci.

L’artista, indubbiamente bravo nella sua accurata rivisitazione cinematografica, non si è fermato ovviamente qui, ma si è sbizzarrito anche in altre creazioni, più semplici e di impatto più o meno eclatante, spesso raccolte in mostre che sono state ospitate in gallerie d’arte a Londra.

LA FOTOGALLERY 

Articolo pubblicato anche su LaStampa.it

Per tutti gli aggiornamenti, segui la pagina Facebook di Uozzart.

Leggi anche:

A Roma la Street Art è (anche) donna: Alice Pasquini e Miss. Tic. 15 scatti per conoscerle

“Se i quadri potessero parlare” compie un anno: l’intervista a Stefano Guerrera e la sua imperdibile fotogallery

Oakoak: la fantastica street art che nasce da un “difetto”

Street art, a Roma tutto questo è “sbagliato”

Street art nel mondo: le 15 opere 3D più incredibili

Roma: l’Ostiense diventa il quartiere della Street Art

Palazzo dell’Atac di Roma versione 2.0: ancora Street Art a Ostiense/Garbatella

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: