Skip to content

“Caravaggio – La Grazia”, arriva il secondo e ultimo volume di Milo Manara

Di Lorenzo Colapietro

Si conclude la strepitosa graphic novel firmata Milo Manara e dedicata a Caravaggio Merisi, geniale pittore italiano. Il volume conclusivo, dal titolo “Caravaggio – La Grazia”, narra gli ultimi quattro anni di vita dell’artista: dalla fuga da Roma fino ad arrivare al tragico epilogo a Porto Ercole.

Milo Manara e Caravaggio
Milo Manara e Caravaggio

Leggi gli altri articoli “caravaggeschi” su Uozzart.com

Caravaggio e Milo Manara

A quattro anni dal primo volume “Caravaggio – La Tavolozza e la Spada”, osannato da pubblico e critica, il grande fumettista Milo Manara torna a dedicarsi ad uno degli artisti più famosi e ammirati di tutti i tempi, Caravaggio, concludendo l’epopea del geniale pittore. Un omaggio all’arte e alla storia carico della sensualità che costituisce la firma stilistica dall’autore. L’opera, pubblicata da Panini Comics nella collana “Panini 9L”, è già disponibile in tutte le fumetterie e librerie in tre versioni: Regular, DeLuxe e DeLuxe limitata con stampa autografata.

Caravaggio – La Grazia

In “Caravaggio – La Grazia”, Milo Manara, racconta il periodo conclusivo della vita dell’artista, gli anni che vanno dalla fuga da Roma dopo l’omicidio di Ranuccio Tommasoni fino alla sua morte. Un periodo di vagabondaggio come affermato dallo stesso Manara: “Ci sono meno documenti storici su cui ho potuto basarmi e, quindi, ho lavorato un po’ più di fantasia. Comunque tutto quello che ho raccontato è storicamente verosimile, ineccepibile, non ho inventato nulla di fantascientifico. La sua vita è questa qui”.

Leggi gli altri articoli “fumettistici” su Uozzart.com

A parlare dell’opera anche il direttore editoriale della Panini Comics, Marco M. Lupoi: “Quando l’arte incontra il fumetto, e il fumetto incontra l’arte, avvengono dei miracoli. E il Caravaggio di Milo è uno di questi miracoli, che siamo orgogliosi di presentare in Italia. Il volume ‘La grazia’ completa un’avventura indimenticabile, che resterà negli annali della nona arte”.

PER TUTTI GLI AGGIORNAMENTI, SEGUI LA PAGINA FACEBOOK DI UOZZART

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: