Skip to content

C’era una volta a… Hollywood, la recensione del film di Quentin Tarantino

Arriverà il 18 settembre uno dei film più attesi dell’anno. Leonardo DiCaprio, Brad Pitt e Margot Robbie sono i protagonisti di C’era una volta a… Hollywood, nono capolavoro del regista Quentin Tarantino.

Verrà distribuito il 18 settembre nelle sale italiane C’era una volta a… Hollywood nono capolavoro di Quentin Tarantino. Una vera e propria dichiarazione d’amore al cinema e che ha come protagonisti: Leonardo DiCaprio, Brad Pitt e Margot Robbie.

Leggi gli altri articoli “cinematografici” di Uozzart.com

La trama del film

Los Angeles, 1969. L’ex stella televisiva Rick Dalton, è ora costretto ad interpretare piccoli ruoli per tirare avanti, mentre il suo ex stuntman e migliore amico – Cliff Booth – gli fa da autista e tuttofare. Costantemente alla ricerca di qualcosa che possa rilanciare la sua carriera, Rick, scopre che i suoi nuovi vicini di casa sono il regista Roman Polanski e sua moglie, l’attrice Sharon Tate. Che sia questa l’occasione che i due aspettano da tempo?

Leonardo DiCaprio e Brad Pitt

Il nostro commento

Non è facile provare a scrivere la recensione di un film come C’era una volta a… Hollywood, nono film di Quentin Tarantino e forse il più intimo dei tanti capolavori diretti dal regista delle Iene e Pulp Fiction. Una vera e propria dichiarazione d’amore al cinema di altri tempi e che lo stesso Tarantino ha sempre ammesso di adorare alla follia. Siamo lontani dalle precedenti pellicole e per questo molti dei tanti fan dell’iconico regista storceranno il naso, ma Once upon a time in… Hollywood è indubbiamente un capolavoro che fonde realtà e cinema, mischiando generi e vite in un turbinio di storie raccontate senza un’apparente continuità.

Ma a darci la “retta via” ci pensa lo stesso Tarantino che trasforma questi racconti privi di connessione in una grande dichiarazione d’amore al cinema e alla Hollywood degli inizi anni ’70. Tutto questo non sarebbe stato possibile senza un cast di primo livello su cui spicca Leonardo DiCaprio mai così mastodontico, dietro di lui Brad Pitt volutamente più nascosto e in disparte ma che in alcune sequenze saprà tirare fuori una recitazione di primissima classe.

Se proprio vogliamo trovare un difetto alla pellicola è sicuramente la lunghezza eccessiva data dalla voglia di portare avanti sotto-trame e spezzoni che si sarebbero potuti concludere in maniera più veloce, ma che sicuramente hanno dato modo al suo cast di “giocare” e tirare fuori il meglio da attori del calibro di Al Pacino, Kurt Russel e Emile Hirsch che si muovono all’interno dell’intreccio in una danza perfetta.

Margot Robbie è Sharon Tate

Discorso a parte va fatto per Margot Robbie che ha avuto il pesante fardello di interpretare Sharon Tate, perfetta nel ruolo viene diretta con tenerezza e un pizzico di nostalgia dallo stesso Tarantino che ci mostra il lato fanciullesco di un’attrice scomparsa in modo atroce.

Nonostante sia lontano dalla classica “visione tarantiniana” C’era una volta a… Hollywood è un film potente e maestoso, ricco di citazioni e di personaggi che risaltano in una Los Angeles all’apice del suo splendore. Finzione e realtà si mischiano dando alla pellicola quel tocco tipico che solo un regista come Quentin Tarantino riesce a portare sullo schermo.

Appassionati di arte, teatro, cinema, architettura, libri, spettacolo e cultura? Seguite le nostre pagine Facebook, Twitter e Google News

1 Comment »

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: