Skip to content

Markus Bok: “A Miami, con la mia “mamager”, per realizzare i miei sogni”

Da The Voice Kids in Germania a Sanremo Young, dall’album Cruisin’ agli studi della Florida, il giovane cantante Markus Bok lascia l’Italia e vola a Miami, per nuovi progetti musicali dai ritmi latini. E, chissà, magari per un progetto con Disney. “La mia famiglia mi ha insegnato che per realizzare un sogno ci vogliono sacrifici e impegno”.

Trasferirsi a Miami per seguire un sogno. Da The Voice Kids in Germania a Sanremo Young, dall’album Cruisin’ agli studi della Florida, il giovane cantante Markus Bok compie un altro passo del proprio viaggio umano e professionale. Ed è pronto a immergersi a tempo pieno in una nuova realtà. Proprio in quel mondo latino che aveva ispirato alcuni dei suoi pezzi più fortunati e che l’aveva conquistato con il proprio calore in occasione delle recenti esibizioni sul palco dello Zocalo Festival in Messico.

La collaborazione con la 21 Entertainment e la 21 Sunshine Records di Chris Smith e Andres Recio

Una decisione importante, soprattutto se si pensa che Matteo Markus Bok ha solo sedici anni. Per fortuna i sogni sono più forti delle paure e così quando è arrivata l’opportunità, improvvisa, di andare negli Stati Uniti per collaborare con la 21 Entertainment e la 21 Sunshine Records di Chris Smith e Andres Recio (ossia realtà legate ad artisti del calibro di Alessia Cara, Nelly Furtado, Paulina Rubio, Ricky Martin, Juanes e Shawn Mendes) il giovane cantante milanese non ha avuto dubbi.

Chi è Matteo Markus Bok

Classe 2003, dopo aver scoperto a 9 anni l’amore per il palcoscenico, interpretando Simba nel musical Il Re Leone, Matteo si è dedicato con tutto sé stesso alla propria passione, partecipando allo show televisivo Disney English di Disney Junior Channel, arrivando in finale a The Voice Kids Germany. E ancora partecipando a Italia’s Got Talent e SanremoYoung. Nonché aprendo i concerti del Soy Luna Live Tour in tutta Europa.

El Ritmo, una hit da oltre 5 milioni di views

Nel 2019 Matteo Markus Bok è uscito con il suo primo album Cruisin’, impreziosito dalle oltre 5 milioni di views della hit El Ritmo (AHI AHI AHI), nonché dal successo dei singoli In The Middle, Mrs Lonely, Besos Besos. Sempre nel 2019, ha anche pubblicato il suo primo libro ufficiale Promise – La mia promessa a voi.

Poi è stato nominato ai Nickelodeon Kids’ Choice Awards 2019 a Los Angeles nella categoria “cantante italiano preferito”, ha suonato sul palco dello Zocalo Festival in Messico e ha recitato nella nuovissima web-serie Cabin 12006 di MSC Crociere.

Leggi le altre interviste di Uozzart.com

Markus Bok

Sedici anni, tanti successi già ottenuti, tanti sogni da realizzare: chi ti ha spinto volare verso la Florida?

A 16 anni, nonostante abbia iniziato a 9 anni ed abbia già tanta esperienza, penso di non essere realmente ancora veramente “partito”. Sto imparando ogni singolo giorno cose nuove e sembra di non saperne mai abbastanza.

Miami è una grande scommessa, la più grande sino ad ora, perché lasciare tutto e parlo di amici, casa, la scuola in cui mi trovavo benissimo. E i miei fan, che comunque sento vicini, non è stato facile! La mia famiglia mi ha insegnato però che per realizzare un sogno ci vogliono sacrifici e impegno, che niente ci viene regalato. E quindi eccomi qua a mettermi in gioco.

Che ti hanno detto a tal proposito amici e famigliari?

Alcuni amici mi hanno detto che sono matto a lasciare la mia serenità ed il successo ottenuto qui, per coltivare un sogno. Altri sarebbero venuti con me e mi stanno appoggiando tantissimo. Altri invece ovviamente sono un po’ invidiosi, stanno a guardare! La parte più importante della famiglia è con me, mia mamma, la mia “mamager”, e mia sorella, quindi sono molto grato e fortunato.

A proposito di trasferimento, raccontami la tua paura e il tuo sogno più grande.

Il trasferimento a Miami in realtà non è stato improvviso, perché stavamo parlando con una società di management e discografica da un anno con cui abbiamo alla fine firmato e quindi mi hanno detto che l’unico modo per capire il mondo latino americano era immergendomi nella loro realtà. Così, dopo qualche mese, abbiamo deciso di lasciare tutto. Le paure? La più grande è quella di aver tolto mia mamma dal suo mondo per seguirmi in questa avventura.

Dì la verità: hai già qualche progetto professionale in cantiere? E con la Disney?

Si si… più di uno, ma ancora top secret. E con la Disney… anche questo top secret. 😀

Un album e un libro nel 2019: quali progetti per il 2020?

Allora vi rivelo che stiamo lavorando su canzoni latine a ritmo di reggaeton e siccome io ho sempre cantato in inglese e spagnolo, puntano sulla mia internazionalità. Staremo a vedere cosa mi, anzi, ci regalerà questo 2020 all’insegna del ritmo latino!

Appassionati di arte, teatro, cinema, libri e spettacolo? Segui le nostre pagine Facebook, Twitter e Google News

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: