Skip to content

Elettra Lamborghini conquista il museo Madame Tussauds di Amsterdam

La cantante ed influencer italiana Elettra Lamborghini è la prima celebrità italiana ad aver posato per la riproduzione della statua di cera. La scultura verrà presentata in Italia a maggio per poi essere collocata verso l’estate nel museo...

La cantante ed influencer italiana Elettra Lamborghini verrà rappresentata con una statua di cera presso il museo Madame Tussauds di Amsterdam. E sarà la prima celebrità italiana ad aver posato per la riproduzione della statua di cera.

La sua popolarità in Olanda è cresciuta nel paese olandese dopo il matrimonio con il noto dj Afro Jack

Secondo quanto rivela l’ANSA, il museo ha scelto proprio Elettra Lamborghini in quanto personaggio molto popolare tra il pubblico italiano ed olandese. La sua popolarità è cresciuta nel paese olandese dopo il matrimonio con il noto dj Afro Jack, originario dei Paesi Bassi. “Abbiamo rilevato una crescita nel numero dei turisti italiani sia nella capitale che presso il nostro museo e proprio per questo abbiamo deciso di rappresentare un personaggio italiano” ha annunciato Quinten Luykx, direttore generale di Madame Tussauds Amsterdam.

La creazione della statua di cera richiede dai sei ai nove mesi e ha un costo che si aggira intorno ai 250mila euro

Elettra si è dunque recata al Madame Tussauds di Amsterdam dove ha posato per oltre tre ore per gli scultori, che hanno preso le sue misure, scattato centinaia di foto e rilevato tutti i dettagli utili alla realizzazione della statua. Infine realizzata anche una scansione 3D che riproduce tutte le caratteristiche di Elettra, prima celebrità italiana ad aver posato per la riproduzione della statua di cera al Madame Tussauds Amsterdam. La statua, alla quale vengono poi applicati dei veri capelli, viene poi dipinta a mano con colori ad olio.

La creazione della statua di cera richiede dai sei ai nove mesi e ha un costo che si aggira intorno ai 250.000 euro. La scultura verrà presentata in Italia dalla stessa Elettra a maggio e verrà poi collocata verso l’estate nel museo, nella Music Area.

Appassionato di arte, teatro, cinema, libri, spettacolo e cultura? Segui le nostre pagine FacebookTwitterGoogle News e iscriviti alla nostra newsletter

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: