Skip to content

18 anni di “Libro Possibile”: dal 3 al 6 luglio a Polignano a mare anche Saviano e Sgarbi

La rassegna letteraria pugliese che ogni anno porta scrittori, politici, magistrati, opinionisti e personaggi famosi torna dal 3 al 6 luglio con tanti ospiti e tante novità

Il Libro Possibile compie diciotto anni. La rassegna letteraria pugliese che ogni anno porta nella splendida Polignano a mare, in provincia di Bari, scrittori, politici, magistrati, opinionisti e personaggi famosi torna dal 3 al 6 luglio con tanti ospiti e tante novità.

Il festival, per il secondo anno, è sostenuto da Pirelli e avrà come tema “Il Passo dell’umanità”: un omaggio allo sbarco sulla Luna, di cui a luglio ricorre il cinquantesimo anniversario. Il primo passo dell’uomo in un “universo” fino ad allora solo sognato diventerà punto di partenza per un confronto sulle grandi questioni che hanno attraversato la storia e su quelle che ci attendono nel futuro.

Leggi gli altri articoli “letterari” di Uozzart.com

Marco Tronchetti Provera, Enrico Mentana e Antonio Calabrò

Il 6 luglio, infatti, il vice presidente esecutivo e Ceo, Marco Tronchetti Provera ed Enrico Mentana saranno insieme sul palco. Moderati e “disturbati” dalle battute pungenti di Dario Vergassola. Antonio Calabrò, direttore della Fondazione Pirelli, invece, presenterà Umanesimo industriale. Un’antologia di pensieri, parole, immagini e innovazioni, che sarà pubblicato prossimamente da Mondadori e curato dalla Fondazione Pirelli.

Tra le novità della XVIII edizione la mediapartnership di Sky TG24, che racconterà l’evento con collegamenti dalle piazze principali e con interviste ai protagonisti. Ma il festival è anche solidarietà e impegno nel sociale con una serie di iniziative. Una su tutte, in continuità con quanto fatto nel 2018, è il sostegno al progetto della Regione Puglia “Dona Emozioni”, per la sensibilizzazione alla ‘cultura del dono’, di organi e sangue.

Gli ospiti in programma

Ma Il Libro Possibile è chiacchiera, dibattito, informazione. Nelle calde serate di luglio tanti gli ospiti che si avvicenderanno sui palchi disposti nel centro storico della città di Domenico Modugno. Ci saranno Andrea Purgatori, conduttore di Atlantide su La7, Vittorio Sgarbi, Clizia Fornasier. Poi Maurizio Landini, Bianca Berlinguer, Maurizio De Giovanni, Paolo Borsellino, Nicola Morra. Ancora Marco Lillo, Nino Di Matteo, Saverio Lodato, Bianca Guaccero, Franco Bechis, Giancarlo Caselli, Aldo Cazzullo, Bruno Barbieri, Vladimir Luxuria, Carlo Cottarelli, Carlo Freccero, Sergio Rizzo, Brunello Cucinelli, Rocco Papaleo, Riccardo Scamarcio, Giuseppe Cruciani, Marco Travaglio, l’astronauta Paolo Nespoli. E tanti altri.

Il ritorno di Roberto Saviano

E poi un grande ritorno, quello di Roberto Saviano. Lo scrittore sotto scorta per le sue inchieste sulla camorra, sarà intervistato dalla direttrice artistica del festival, Rosella Santoro nella serata del 5 luglio. I due parleranno dell’ultimo libro firmato da Saviano, In mare non esistono taxi, un libro denuncia sulle condizioni dei migranti in mare con inevitabili riferimenti all’attualità e alla politica.

In attesa del festival, il 23 giugno si terrà una speciale anteprima con Richard Powers, Premio Pulitzer 2019 per il romanzo Il sussurro del mondo (La nave di Teseo), un appassionato atto di resistenza e impegno, un inno d’amore alla letteratura, al potere delle storie, alla grandiosità della natura.

PER TUTTI GLI AGGIORNAMENTI, SEGUI LA PAGINA FACEBOOK E TWITTER  DI UOZZART

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: