Skip to content

Lucio, a 40 anni dalla sua uscita torna l’album “Dalla”: i suoi brani più belli

Last Updated on 10/11/2020

A 40 anni dall’uscita, torna nei negozi l’album “Dalla”, in un’edizione limitata rimasterizzata per recuperare le sonorità originale. In uscita il 13 novembre per Sony Music, conterrà brani come Balla balla ballerino, Cara, Futura e Siamo dei

A 40 anni dall’uscita, torna nei negozi l’album “Dalla”, in un’edizione limitata rimasterizzata per recuperare le sonorità originale. Uscirà il 13 novembre per Sony Music (Legacy Recordings). “Dalla – 40th anniversary”, rimasterizzato da Maurizio Biancani, è accompagnato da un libretto con interviste redatto da John Vignola. Nonché dalle fotografie di Camilla Ferrari, scattate nella città di Bologna e ispirate al disco. Il progetto è accompagnato anche dall’uscita del video di “Futura”, diretto da Giacomo Triglia. Già presentato in anteprima al festival ImagInAction, ora disponibile su YouTube.

Leggi gli altri articoli musicali di Uozzart.com

La grandezza di Lucio

Lucio Dalla (Bologna, 4 marzo 1943 – Montreux, 1º marzo 2012) è stato uno dei più grandi cantautori italian di sempre. Musicista di formazione jazz, si è addentrato in vari generi musicali, collaborando e duettando con molti artisti di fama nazionale e internazionale. Nell’arco della sua carriera, che ha raggiunto i cinquant’anni di attività, ha sempre suonato il pianoforte, il sassofono e il clarinetto, strumenti, questi ultimi due, da lui praticati fin da giovanissimo. Tra i tanti ricevimenti ottenuti, ha vinto anche due David di Donatello e tre Nastri d’Argento.

L’album “Dalla”

Fu l’album più venduto dell’anno. Questo comprende tracce di successo come Balla balla ballerino, Cara, Futura e Siamo dei che entrarono a pieno titolo nella cultura musicale italiana dell’ultimo scorcio del XX secolo. Contiene inoltre la canzone Meri Luis, considerata dallo stesso Dalla la sua canzone «più vera, più autentica». Poi reinterpretata nel 2011 da Marco Mengoni. In un’intervista su Radio Deejay, Dalla ha dichiarato che l’inizio strumentale del brano è ispirato a Milestones di Miles Davis, album che Dalla considerava il migliore del grande jazzista statunitense.

Balla balla ballerino

La sera dei miracoli

Cara

Siamo dei

Appassionati di arte, teatro, cinema, libri, spettacolo e cultura? Seguite le nostre pagine FacebookTwitter e Google News

1 Comment »

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: