Skip to content

#InTransito: oltre 600 gli accessi allo spazio. Valentina Vanacore, Sara Mattioli e Pierclaudio Duranti i vincitori del contest video-fotografico

Si è concluso ieri #InTransito – Esperienze creative dedicate a Roma, un progetto interattivo e partecipativo, che ha previsto l’uso di diversi linguaggi creativi, digitali e in presenza, sull’esperienza del viaggio, nelle sue molteplici dimensioni e possibilità. Oltre seicento gli accessi, sempre contingentati, durante l’iniziativa.

Si è concluso ieri #InTransito – Esperienze creative dedicate a Roma, un progetto interattivo e partecipativo, che ha previsto l’uso di diversi linguaggi creativi, digitali e in presenza, sull’esperienza del viaggio, nelle sue molteplici dimensioni e possibilità. Oltre seicento gli accessi tra partecipanti, visitatori o solo curiosi, sempre contingentati, registrati durante la sei giorni dell’iniziativa.Proposto dall’associazione culturale Music Theatre International – M.Th.I., in collaborazione con la start up Movie Logic e l’Agenzia di Comunicazione Creare e Comunicare, si è svolto dal 18 al 23 maggio 2021 a Roma e,grazie al Gruppo Ferrovie dello Stato Italiane, ospitatoall’interno della Stazione Tiburtina, al secondo piano – area della galleria commerciale.

I vincitori del contest video – fotografico

Il progetto è partito con il contest video – fotografico #InTransito, che ha avuto come tema il viaggio e la città di Roma. Vi hanno partecipato appassionati di fotografia e/o video che hanno voluto dare un personale e particolare punto di vista sul viaggio e la città di Roma. Le premiazioni si sono svolte ieri, e hanno segnato la duplice vittoria, per la sezione video, di Valentina Vanacore per il suo corto Rhome Journey, assegnato sia dalla giuria popolare che da quella qualificata.

Per la sezione fotografica, invece, il pubblico dei social ha premiato Sara Mattioli con “Tutte le strade portano a Roma… da sempre!”; la giuria qualificata ha votato, invece, Pierclaudio Duranti con “Multiesposizione stenopeica sul classico”.

Il programma dell’iniziativa

Tra le attività proposte durante l’iniziativa,una performance interattiva digitale, in cui era possibile visualizzare una viaggiatrice “virtuale” in grado di relazionarsi con gli utenti in transito nella Stazione Tiburtina; la capsula del tempo, una postazione digitale in cui convivevano contenuti che assumevano ogni volta nuovi significati; laboratori per bambini, ludici e creativi, a prenotazione obbligatoria nel rispetto delle normative anticovid; performance live, di arte e movimento, con i sei artisti – performer Paola Francabandiera, Simona Sciortino, Daniel De Rossi, Elisa Carta Carosi, Giovanna Barbero e Clarissa Andrei;una duplice mostra, “Passaggi” di Riccardo Cattani, e “Quotidiane visioni” di Teresa Mancini in collaborazione con il TCI – Club di Territorio di Roma e con Bycam Fotografia di Teresa Mancini. Ad accogliere il pubblico che ha partecipato all’evento il Signor Tempo (Il Viaggiatore Magico, Yari Croce) e la Signora Spazio (La Viaggiatrice Sospesa, Fabiola Carlini).

Appassionato di arte, teatro, cinema, libri, spettacolo e cultura? Segui le nostre pagine FacebookTwitterGoogle News e iscriviti alla nostra newsletter.

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: