Skip to content

Ponte Risorgimento, per la fine del 2022 un progetto di manutenzione e restauro

Il Ponte Risorgimento congiunge piazzale delle Belle Arti con viale Mazzini ed è uno dei collegamenti tra i quartieri Flaminio e Prati. È inserito nell’elenco delle Opere d’Arte di Roma Capitale ed è stato il primo manufatto costruito a Roma in cemento armato con finiture di finto travertino nel triennio 1909-1911

La Giunta Capitolina ha approvato il progetto definitivo per i lavori di manutenzione straordinaria e il restauro conservativo di Ponte Risorgimento. La progettazione è stata realizzata dalla società Via Ingegneria s.r.l., alla quale è stato affidato l’incarico per un importo di 34mila 700 euro.

Un bando per un importo complessivo di 2 milioni e 100mila euro

“Per il Ponte Risorgimento”, prosegue Segnalini, “contiamo di avere entro settembre la progettazione esecutiva e bandire la gara per un importo complessivo di 2 milioni e 100mila euro, tra la fine dell’anno e inizio 2023, per lavori che dureranno circa 6 mesi”.

Il Ponte Risorgimento congiunge piazzale delle Belle Arti con viale Mazzini ed è uno dei collegamenti tra i quartieri Flaminio e Prati. È inserito nell’elenco delle Opere d’Arte di Roma Capitale ed è stato il primo manufatto costruito a Roma in cemento armato con finiture di finto travertino nel triennio 1909-1911. Il progetto definitivo approvato in Giunta è autorizzato dal Ministero dei Beni Culturali, Soprintendenza Speciale Archeologia Belle Arti e Paesaggio di Roma.

Questo ponte è stato il primo manufatto costruito a Roma in cemento armato

Nel dettaglio gli interventi riguarderanno il ripristino delle strutture portanti in cemento armato interne al manufatto, interessate in alcune parti dalla perdita del copriferro, da corrosione delle barre di armatura e, in generale, da fenomeni di ammaloramento superficiale. Sono previsti la sostituzione dei giunti presenti sul piano viario e interventi sulle lastre di travertino in condizioni di degrado. Si riattiveranno le scale in acciaio di servizio per l’accesso all’interno del ponte; scale che che al momento presentano fenomeni corrosivi e distacchi in alcune zone. Saranno poi effettuate operazioni di diserbo e disinfezione delle parti in cui è cresciuta la vegetazione infiltrante, con patine biologiche.

Appassionato di arte, teatro, cinema, libri, spettacolo e cultura? Segui le nostre pagine FacebookTwitterGoogle News e iscriviti alla nostra newsletter.

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: