Skip to content

Oltre il tempo, al Santa Maria del Carmine la mostra di Guillaume Rossignol

Dal 5 novembre al 4 dicembre 2022, presso il Centro Santa Maria del Carmine di Roma, la mostra personale “Oltre il tempo” di Guillaume Rossignol. In mostra una serie di opere pittoriche, tra paesaggi e figure, che indagano il modo di percepire il tempo…

Dal 5 novembre al 4 dicembre 2022, presso il Centro Santa Maria del Carmine di Roma, la mostra personale “Oltre il tempo” di Guillaume Rossignol. Con il patrocinio dell’Assessorato alla Cultura Roma Capitale, del Municipio I Roma Centro, dell’Institut Français. In collaborazione con il Movimento dei Focolari.

Scopri le altre mostre di Roma su Uozzart.com

Le opere in mostra

In mostra una serie di opere pittoriche – paesaggi e figure- che indagano il modo di percepire il tempo. La stessa realizzazione delle opere, alcune delle quali ha richiesto oltre venti anni di lavoro, è proprio una riflessione sul rapporto tra l’artista e la dimensione temporale odierna, accelerata, tanto da privare la creazione artistica di un elemento fondamentale, il tempo. Le scene ritratte da Rossignol, temporali ed ipnotiche, invitano l’osservatore a cercare una risposta introspettiva e a intuire che vi è molto altro oltre il tempo.

Alberi, vallate, ritratti: sono visioni o esplorazioni?

Come scrive Mario Dal Bello nel suo testo “Il viaggio nell’essenziale di Guillaume Rossignol”: “Il suo è un linguaggio piano, denso, allusivo. Alberi, vallate, ritratti: sono visioni o esplorazioni? Sono entrambe le cose e molto di più. Sono visione, incantamento, viaggio nell’essenziale, fascino del mistero. Nel meraviglioso albero d’ulivo che si sfrange e quasi si liquefà al vento notiamo la pittura di macchia, acquerellata che dissolve le forme per cavarne l’essenziale. Nei ritratti che emergono dall’ombra oppure da un disegno ombreggiato cogliamo l’umanità. Nelle mani di Guillaume o meglio nel suo pennello cogliamo di fatto una autentica spiritualità della natura, nel senso che Rossignol individua la corrente vitale che attraversa la creazione – uomini e donne compresi – e la eleva trasfigurandola nella luce.

Un incantamento quest’arte che sembra nutrirsi di infinito, e di musica

Di qui la morbidezza densa nel modellato dei visi ma anche nei panorami che fa ricordare – non a caso – il mondo di Giorgione. Al grande pittore veneto Rossignol si avvicina per la delicatezza, l’amore per le tinte sfumate, il senso di qualcosa che va oltre il tempo. È un incantamento quest’arte che sembra nutrirsi di infinito, e di musica. E suscita ammirazione la scelta di vivere lontano dal frastuono cittadino o della celebrità – anche se le sue opere sono in giro per il mondo – per concentrarsi su quella parola che forse esprime al meglio chi sia Guillaume: poesia.”

Appassionato di arte, teatro, cinema, libri, spettacolo e cultura? Segui le nostre pagine FacebookTwitterGoogle News e iscriviti alla nostra newsletter

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
Ads Blocker Image Powered by Code Help Pro

Rilevato blocco annunci

La pubblicità è il motivo per cui il nostro magazine è gratuito.
Supporta Uozzart disattivando il blocco degli annunci.

OK
Powered By
Best Wordpress Adblock Detecting Plugin | CHP Adblock