Skip to content

“Wonderland”, una mostra “da favola” per i 150 anni di “Alice nel paese delle meraviglie” in Italia

Last Updated on 22/12/2022

Correva l’anno 1872 quando Le avventure di Alice nel Paese delle Meraviglie arrivò in Italia, edito da Loescher. Oggi le sue ambientazioni e i suoi personaggi leggendari rivivono nella collettiva “Wonderland” della Galleria SpazioCima di Roma, con le opere di AjnoS, Le Fiabe nel Cassetto di Serenella Lombardi e Alessandra Pierelli

Correva l’anno 1872 quando Le avventure di Alice nel Paese delle Meraviglie (Alice’s Adventures in Wonderland) arrivò in Italia, edito da Loescher. Il romanzo, scritto nel 1865 da Charles Lutwidge Dodgson, sotto lo pseudonimo di Lewis Carroll, racconta lo straordinario viaggio di Alice in un mondo fantastico popolato da strane ma affascinanti creature antropomorfe, tra animali parlanti e battagliere carte da gioco. E’ considerato non soltanto il capolavoro dello scrittore britannico, ma anche uno dei capisaldi della letteratura fantasy di sempre.

L’appuntamento alla Galleria SpazioCima

Oggi le sue ambientazioni e i suoi personaggi leggendari rivivono nella collettiva “Wonderland” della Galleria SpazioCima di Roma, curata e organizzata da Roberta Cima, comprendenti le opere di AjnoS, Le Fiabe nel Cassetto di Serenella Lombardi e Alessandra Pierelli. Sarà visitabile, a ingresso libero, sino al 29 gennaio, da martedì a venerdì 15:30-19:30, sabato e domenica 16:00-19:30.  Durante le festività, le aperture saranno dal 27 al 30 dicembre e dal 3 al 5 gennaio 2023. Circa 30 le opere esposte, con differenti tecniche e stili, per riproporre non soltanto il mondo di Alice, ma anche altre storie “favolose”. 

Le opere in mostra

Inedita la Regina di Cuori di AjnoS, che la immagina meno bellicosa di quanto si sia sempre creduto: “Forse è solo una bambina che ha bisogno di attenzioni” – anticipa l’artista – “Forse Wonderland è il luogo in cui tutti, anche gli acerrimi nemici, possono essere amici e giocare insieme al gioco del silenzio”. Il senso della comunità è protagonista anche delle giocose arie proposte da Alessandra Pierelli, che presenta la festa del “buon non compleanno” con protagonisti il Cappellaio Matto e lo Stregatto.

“Gli iconici personaggi saranno da me rivisitati – spiega Pierelli – con la mia personale tecnica del polistirolo rivestito da una texture di puntine colorate, rese lucide e scintillanti da una finitura finale di resina”. Alice e il Bianconiglio, nonché il caos e la magia generati da tale incontro, sono invece i protagonisti di Le Fiabe nel Cassetto. “Ogni personaggio ha un’anima in fil di ferro, viene poi modellato in pasta sintetica e dipinto con colori acrilici. Altri materiali usati: vecchi cassetti, legno, rami e cartapesta.”

Le altre meraviglie, da Cappuccetto Rosso al Re Leone

Ma in questa “terra delle meraviglie” non mancano i riferimenti anche ad altre favole eterne, da Cappuccetto Rosso a Biancaneve e i sette nani, passando per La Bella Addormentata nel bosco e il Re Leone,inseguendo mondi leggendari ed emozioni lasciate addormentarsi negli anni, ma che meritano di essere nuovamente ascoltate, esplorate, sognate.  

Appassionato di arte, teatro, cinema, libri, spettacolo e cultura? Segui le nostre pagine FacebookTwitterGoogle News e iscriviti alla nostra newsletter

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
Ads Blocker Image Powered by Code Help Pro

Rilevato blocco annunci

La pubblicità è il motivo per cui il nostro magazine è gratuito.
Supporta Uozzart disattivando il blocco degli annunci.

OK
Powered By
Best Wordpress Adblock Detecting Plugin | CHP Adblock