Skip to content

Tristano Monaca, la sua arte tra sogno e realtà

Una piccola mostra-evento, presso la Galleria Contatto, in via Federico Cesi, a Roma, “Debocanojevo”. Piccola per il tempo di permanenza, ma on per il contenuto. Si sono scoperti, per l’occasione, dipinti, disegni e libri d’artista di Tristano Monaca. L’esposizione si è valsa della collaborazione di Ultrablu, una realtà associativa che nasce dalla convinzione che, “in campo artistico e culturale, la neurodiversità costituisca una risorsa specifica dell’essere umano, portatrice di bellezza, rinnovamento e arricchimento condiviso“.

Tristano Monaca

Debocanojevo di Tristano Monaca

Il sogno secondo Tristano Monaca

IL CONCEPT – Le immagini della mostra sono dedicate al mondo dell’immaginario, a coloro che lo abitano, e al passaggio dal piano razionale al piano del sogno. “Non racconto di un sogno che si libera durante il sonno, ma di un sogno liberato durante la veglia, di come contamina la dimensione diurna, di come genera un attrito alla stessa maniera della tensione erotica che c’è tra la vita e la morte” (Tristano Monaca)

Le opere in mostra

Le opere esposte sono dei viaggi della mente, fantasie, suoni, che riecheggiano nel vissuto quotidiano come se stesse vivendo in un teatro. Non solo le tele. Anche i disegni e in particolare i Libri d’Artista sono espressione del suo mondo diurno e notturno come in una quinta teatrale. L’immaginario-realtà di Tristano Monaco è forte colorato, impregnato anche di suoni, di musica.

“Con me 

gestire queste immagini

E perché siano i colori a vestire cartilagini

con il sangue, a benedire arterie

E non dire

queste materie così fragili”

Tristano Monaca

Chi è Tristano Monaca

Tristano Monaca, 23 anni, un giovanissimo talento, che indubbiamente ha qualcosa da dire. La sua arte si esprime nei suoi quadri, nella sua musica, con la sua voce. Una voglia forte, vigorosa, un’urgente esigenza di esprimersi senza mai perdere di vista l’intento concettuale.

“Debocanojevo e altre parole dal mio sogno.
Ho acceso un fuoco
nei pressi del mio stagno
quasi per gioco,
e da un raggio di fortuna
la luna è scesa a farsi un bagno”

Tristano Monaca

PER TUTTI GLI AGGIORNAMENTI, SEGUI LA PAGINA FACEBOOK DI UOZZART

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

it_ITItalian
it_ITItalian
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: