Skip to content

Roma – Il Teatro Marcello sotto una nuova luce

Last Updated on

Finalmente, ed efficacemente, valorizzato lo storico teatro romano: Acea ha sostituito ben 115 proiettori

Teatro Marcello
Teatro Marcello

Un intervento di manutenzione straordinaria all’impianto luci per il Teatro Marcello. L’intervento, realizzato e promosso da Acea, ha portato alla sostituzione di 115 proiettori. Questo rientra all’interno di un percorso di valorizzazione del patrimonio artistico, architettonico e culturale di Roma.

Scopri gli altri luoghi di Roma di Uozzart.com

Illuminate internamente le arcete del primo e del secondo ordine

I lavori, terminati lo scorso venerdì, riguardano l’area archeologica interna ed esterna del monumento. Le arcate del primo e del secondo ordine del Teatro Marcello sono state illuminate internamente, così come i resti archeologici situati nell’area esterna. Tra cui le colonne corinzie del Tempio di Apollo Sosiano.

Leggi gli altri articoli “architettonici” di Uozzart.com

Il Teatro Marcello: storia e curiosità

Il teatro venne eretto nel Campo Marzio, nel luogo che la tradizione aveva consacrato alle rappresentazioni sceniche, connesse con il vicino tempio di Apollo. Venne iniziato da Giulio Cesare e completato da Augusto nel 17 a.C. Fu dedicato nel 13 o 11 a.C., dandogli il nome di Marcello, nipote dell’imperatore. Questo era destinato alla successione, ma morì a Baia nel 27 a. C. Fu restaurato da Vespasiano e da Alessandro Severo. E ancora in funzione nel IV secolo. Successivamente, data la posizione, fu mutato in fortezza. E passò nelle mani dei Pierleoni e dei Fabi.

Nuove luci anche per la Piramide Cestia e Piazza del Campidoglio

Tra gli altri interventi di Acea finalizzati alla promozione del patrimonio artistico cittadino, figurano anche l’illuminazione della Piramide Cestia e Porta San Paolo, di Piazza del Campidoglio, del Castello di Santa Severa e la cupola del Tempio Maggiore di Roma.

Appassionati di arte, teatro, cinema, architettura, libri, spettacolo e cultura? Seguite le nostre pagine Facebook, Twitter e Google News

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: