Skip to content

Buon compleanno, Adam Driver! – La top 5 dei suoi film

Last Updated on 19/11/2019

Adam Driver compie oggi 36 anni e noi lo festeggiamo scegliendo le sue cinque performance migliori.

Adam Driver
Adam Driver

Attore talentuoso e richiestissimo, Adam Driver compie oggi 36 anni e festeggia con ben due film nelle sale italiane (A marriage story e The report). Amato dai fan di Girls, serie cult di Lena Dunham, di cui interpreta l’interesse amoroso, Driver ha però raggiunto la fama mondiale con Star Wars e il ruolo del tormentato villain Kylo Ren, figlio di Han Solo e Leia passato al lato oscuro. Nel frattempo ha lavorato con grandi come Spielberg, Scorsese e i fratelli Coen: oggi abbiamo scelto 5 delle sue intepretazioni migliori.

Leggi gli altri articoli “cinematografici” di Uozzart.com

Hungry Hearts

In questo film tratto dal romanzo Il bambino indaco di Marco Franzoso e diretto da Saverio Costanzo, Adam Driver e Alba Rohrwacher sono Jude e Mina, una coppia di giovani che si incontrano casualmente a New York e si innamorano. Con l’arrivo del primo figlio Mina sviluppa uno strano attaccamento al bambino; si convince che il piccolo sia un essere speciale e che vada preservato dalle contaminazioni del mondo esterno, cibo compreso. Quando Jude realizzerà che la salute di suo figlio è in pericolo si troverà davanti a scelte strazianti, pur di salvargli la vita. Le intense interpretazioni dei protagonisti sono valse la doppietta di Coppe Volpi a Venezia.

Paterson

Protagonista assoluto di questo film intimista di Jim Jarmusch, Adam Driver è Paterson, un autista di bus che conduce una vita tranquilla in un paesino del New Jersey. Appassionato lettore e scrittore di poesie, Paterson vive di piccole cose, piccoli gesti, rituali e momenti di riflessione in cui appunta versi sul taccuino che porta sempre con sé. L’interpretazione toccante e delicata di Driver regge da sola un film che è piccolo solo nell’apparenza, ma che nel suo elogio alla poesia diventa esso stesso poesia.

L’uomo che uccise Don Chisciotte

Il ritorno di Terry Gilliam sullo sfortunatissimo progetto dedicato a Don Chisciotte (dopo la disfatta del 2000, quando l’alluvione che distrusse il set segnò la fine dei lavori), è stato un grande evento. La storia di questo enorme fallimento è tanto famosa che Gilliam ha deciso di renderla parte del film, con Adam Driver nel ruolo del suo alter ego, il regista Toby Grisoni. Toby torna nel pesino della Spagna dove da giovane aveva girato un corto su Don Chisciotte usando come cast gli abitanti del posto; al su arrivo scopre che Javier, il calzolaio che intepretava il protagonista, non è più uscito dal personaggio ed è convinto di essere il vero Don Chisciotte. Javier scambierà Toby per il suo scudiero Sancho Panza e una serie di equivoci, incidenti e strani incontri porteranno i due a intraprendere una vera e propria avventura.

Blackkklansman

Blakkklansman è la storia vera di Ron Stallworth, il poliziotto afroamericano che negli anni ’70 riuscì incredibilmente a infiltrarsi nel Ku Klux Klan. Adam Driver è Flip Zimmerman, un collega di Ron (John David Washington, figlio di Denzel Washington) che lo affianca nell’operazione, interpretando Ron nelle riunioni del Klan. Spike Lee racconta la stori in una commedia frizzante e intelligente in cui non manca, come in ogni suo film, la denuncia sociale e l’impegno politico. Oscar alla miglior sceneggiatoura per Lee e nomination per Adam Driver come miglior attore non protagonista.

I morti non muoiono

Di nuovo Jarmusch, ma stavolta niente intimismo e poesia: stavolta ci sono gli zombie. Adam Driver e Bill Murray sono Cliff e Ronnie, due poliziotti molto particolari di un paesino tra i boschi infestato dai non morti. Con loro Tilda Swinton, Steve Buscemi, Chloë Sevigny, Tom Waits e Iggy Pop, in questa folle commedia in cui Jarmusch chiama a raccolta gli “amici” di sempre e si lascia andare, senza badare molto alla trama o alla logica, col solo intento di divertirsi e divertire.

Appassionati di arte, teatro, cinema, architettura, libri, spettacolo e cultura? Seguite le nostre pagine FacebookTwitter e Google News

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: