Skip to content

Da L’Albero di Rodari a Popolizio: dal Natale all’Epifania al Teatro di Roma

Dal capolavoro eduardiano La grande magia all’Argentina a L’Albero di Rodari alla Sala Squarzina: in scena un ricco calendario di eventi, spettacoli per grandi e piccini, atelier per i cittadini e l’emozione di un regalo sospeso sotto l’albero per i piccoli in difficoltà

È di scena il Natale al Teatro di Roma con un ricco cartellone festivo per trascorrere in compagnia e riscoprire insieme le emozioni antiche e autentiche del periodo natalizio. Prosa, musica, spettacoli per ragazzi, atelier per tutti e tanto divertimento coinvolgeranno il pubblico di ogni età, dai più giovani alle famiglie, per vivere e regalare l’incanto e la magia del teatro. Ecco l’elenco completo, da La grande magia a L’albero di Rodari.

La grande magia al Teatro Argentina

Fino al 5 gennaio al Teatro Argentina in programma il capolavoro eduardiano La grande magia, che il regista catalano Lluís Pasqual porta in scena con ingegno e coraggiosa fantasia per affrontare la strepitosa opera di Eduardo sul rapporto tra realtà, vita e illusioni. Una lezione di verità in cui la risata indulgente sui vizi e i difetti dell’umanità si trasforma in una caustica denuncia dei miserevoli comportamenti umani e delle loro conseguenze. Sul palco il «giuoco eterno» della tragedia della vita. Con le sue atroci, brillanti e feroci illusioni.

Gli appuntamenti al Teatro Argentina

Non solo spettacolo, ma anche momenti di gioco e partecipazione attiva al Teatro Argentina che, il 23 dicembre (dalle 19 alle 22), apre il suo palcoscenico e tutti i suoi spazi ai cittadini con FACCIAMO IL TEATRO – Scene su Hamlet e per Hamlet. Un Atelier per festeggiare la fine di un anno e l’inizio di una nuova stagione di teatro insieme al direttore Giorgio Barberio Corsetti e agli artisti di Oceano Indiano (Dom-, Fabio Condemi, Industria Indipendente, mk, Muta Imago, in residenza al Teatro India). Un’occasione eccezionale per attraversare anche i luoghi più segreti dell’Argentina e condividere un’esperienza di immaginazione e creazione con 6 diversi curatori. Tra artisti e compagnie, registi e danzatori. E con una traccia comune, Hamlet. Hamlet a Roma. Hamlet per Roma. Con l’indicazione di portare un libro da scambiare con i partecipanti e gli artisti (prenotazione alla mail atelier@teatrodiroma.net).

Popolizio legge Belli il 30 dicembre all’Argentina

Appuntamento speciale il 30 dicembre (ore 21) con Popolizio legge Belli per il pubblico dell’Argentina. Una serata-evento tra i versi affilati, cinici, disperati e rivoluzionari del cantore della Città eterna più acclamato di tutti i tempi, Gioachino Belli. La voce del regista e attore Massimo Popolizio e Valerio Magrelli, insieme sul palco, ci guideranno fra i Sonetti erotici e filosofici. Per restituire la Roma di oggi e di sempre. Riscoprendo il celebre spirito di un popolo che appariva al poeta come una “grandiosa macchina parlante”, tutt’uno con la sua città.

Teatro per le nuove generazioni

Un super Natale anche per il pubblico dei piccoli e delle famiglie con le immancabili proposte del Teatro per le nuove generazioni. A partire da Voce parole, rassegna di teatro di narrazione curata dal teatro delle apparizioni. Un programma di spettacoli e un laboratorio nella Sala Squarzina per interrogarsi su cosa significhi raccontare e ascoltare. Tra fiabe classiche e nuove invenzioni.

Si inizia il 26 e 27 dicembre e il 3 e 5 gennaio con Fiabe da tavolo, di e con Fabrizio Pallara. Sei fiabe viaggiano in sei valigie e due alla volta, in ogni incontro, verranno evocate con oggetti, suoni, racconti e immaginazioni (dai 4 anni). Seguono il 28 dicembre Mattia e il nonno, di Roberto Piumini per la regia di Tonio De Nitto con Ippolito Chiarello. In scena il piccolo e il grande camminano insieme guardando il mondo e giocando con regole d’amore (dagli 8 anni). Il 29 dicembre HOMEsweetHOME di e con Roberto Capaldo, storia di uno scoiattolo che dopo il lungo letargo decide di mettersi in cammino alla ricerca “della casa giusta” (dai 3 anni).

Il 4 gennaio Amore e Psiche di e con Daria Paoletta, che racconta un amore ostacolato dalla diversità dei due amati, il Dio Amore e la mortale Psiche (dagli 11 anni). Infine il 3, 4 e 5 gennaio (dalle ore 15 alle 17) Narrare racconti e invenzioni, in un laboratorio tra le generazioni a cura del teatrodelleapparizioni per adulti accompagnatori e bambini (dai 6 ai 10 anni con prenotazione obbligatoria atelier@teatrodiroma.net).

L’Albero di Rodari nella Sala Squarzina

Ad incantare grandi e piccini anche L’Albero di Rodari, dal 17 al 22 dicembre nella Sala Squarzina, con gli attori della Piccola Compagnia del Piero Gabrielli, che porteranno in scena le letture di fiabe e filastrocche drammatizzate dalla regia di Roberto Gandini per ricreare un universo di fiaba, magici incanti e ricordi lontani. Storie di gioia e solidarietà, soffici riflessioni sul rispetto dei diritti dei più piccoli attraverso la poetica di Gianni Rodari.

I concerti al Teatro Lido

L’atmosfera natalizia continua al Teatro Lido con il tradizionale appuntamento del Concerto di Natale, il 26 dicembre (ore 18). Affidato quest’anno al talento dei Fiati Eco Quintet. Il loro vasto repertorio spazia dalla musica classica al jazz e alla musica etnica. Con brani di Ibert, Gershwin, Mozart, Morricone accanto a brani della tradizione klezmer. Ancora musica per festeggiare l’ultima notte dell’anno, il 31 dicembre (ore 22), con FANFARA STATION insieme a Marzouk Mejri, Charles Ferris e Ghiaccioli e Branzini. Un trio che fonde la forza di una fanfara balcanica e elettronica con i ritmi e i canti del Maghreb.

La 17° edizione de La Befana vien di Notte

Imperdibile poi l’arrivo della Befana che, anche quest’anno, 5 e 6 gennaio (dalle ore 19) si presenterà puntuale per trasformare il Lido in un villaggio incantato abitato da befane, folletti, buffi giocolieri e personaggi insoliti e stralunati. Una girandola di suggestioni, divertimento e sorprese ricca di eventi, musica, spettacoli di magia e giocoleria. Giunto alla 17° edizione, La Befana vien di Notte, a cura di Catia Castagna, è l’appuntamento tradizionale per l’epifania. Oltre agli spettacoli teatrali e all’animazione per grandi e piccini, proporrà la possibilità speciale per 50 bambini di trascorrere la notte in teatro in attesa della Befana. Prenotazione a promozione@teatrodellido.it.

Un Regalo Sospeso per chi soffre

La tradizione napoletana del caffè sospeso contagia anche il teatro, così sarà possibile lasciare un Regalo Sospeso o un Biglietto Sospeso (per uno spettacolo di teatro ragazzi, acquistabile all’Argentina). Un dono molto speciale da mettere sotto l’albero di ogni bambina e bambino, tra i 3 e i 14 anni, che provengono da situazioni di disagio. E che vivono in una struttura indicata dal Tribunale dei Minori. Le associazioni Gruppo Sorriso Roma Onlus e A Caccia di Sogni accoglieranno questi doni, da libri a offerte, in punti di raccolta diversi della città. Come Teatro India e Teatro Argentina, Angelo Mai, Carrozzerie | n.o.t; Libreria Tuba.

Abbonatale Card

Infine, anche quest’anno il Teatro di Roma regala l’emozione del teatro con ABBONATALE CARD. Oltre 50 spettacoli, più di 150 artisti in scena, per una speciale proposta natalizia valida per 2 ingressi al Teatro Argentina o 4 ingressi al Teatro India e al Teatro Torlonia. Tutto al costo di 50€. Offerta acquistabile nelle biglietterie dei teatri oppure on-line su tdrcard.it fino al 31 gennaio 2020. Utilizzabile per tutti gli spettacoli compresi nei cartelloni dei teatri Argentina, India e Torlonia della stagione 19.20.

Appassionati di arte, teatro, cinema, libri e spettacolo? Segui le nostre pagine Facebook, Twitter e Google News

1 Comment »

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: