Skip to content

Cruor, da settembre l’installazione di Renata Rampazzi a Villa Borghese

Last Updated on 28/05/2020

Dal 16 settembre 2020 al 10 gennaio 2021 sarà visitabile a Roma, presso Museo Carlo Bilotti Aranciera di Villa Borghese, l’installazione “Cruor” di Renata Rampazzi, già presentata alla Fondazione G. Cini di Venezia. A cura di Claudio Strinati.

Dal 16 settembre 2020 al 10 gennaio 2021 sarà visitabile a Roma, presso Museo Carlo Bilotti Aranciera di Villa Borghese, l’installazione “Cruor” di Renata Rampazzi, già presentata alla Fondazione G. Cini di Venezia. A cura di
Claudio Strinati.

Una ricerca informale fatta di grumi e di lacerazioni

L’installazione dell’artista Renata Rampazzi prevede la realizzazione di una serie di pannelli fatti di garze e tele. Queste pendono dal soffitto, così da evocare una sorta di processione. La mostra è una ricerca informale fatta di grumi e di lacerazioni. Le tele sono frutto di un processo in cui colando, col metodo controllato del dripping, filamenti carmini si rappresenta un processo allusivo di macchie color sangue coagulato ispirato alle ferite. L’installazione prevede, inoltre, un coinvolgimento fisico ed emozionale dello spettatore, come presupposto e conseguenza dell’operazione estetica.

Info, costi e orari

Luogo: Museo Carlo Bilotti Aranciera di Villa Borghese
Orario: dal 16 settembre 2020 al 10 gennaio 2021. Le date indicate potrebbero subire variazioni. Da martedì a venerdì e festivi ore 13.00 – 19.00 (ingresso fino alle 18.30). Mentre sabato e domenica ore 10.00 – 19.00 (ingresso consentito fino alle 18.30).
Biglietto d’ingresso: gratuito.

Appassionati di arte, teatro, cinema, libri, spettacolo e cultura? Segui le nostre pagine Facebook, Twitter e Google News


Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: