Skip to content

Recycled Car Race, tutti i vincitori e i premi del “Gran prix dei carrelli”

I sei Green Team della Recycled Car Race hanno saputo districarsi perfettamente tra tutti i 17 punti dell’Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile, vincendo i tanti trofei in palio. Una vera e propria “caccia al tesoro”, dove i partecipanti si sono caratterizzati per aggregazione, inclusione e interazione.

La Recycled Car Race, in Fai la differenza, c’è… il Festival della Sostenibilità, si è conclusa tra sabato 10 e domenica 11 ottobre nel Centro Commerciale Euroma 2: in realtà non è stata una corsa, ma una vera e propria sfida che ha preso il via con la progettazione di una recycled car e si è conclusa con il gioco Dove lo butto? In cui i Green Team hanno diviso gli oggetti di recupero con cui si sono decorati “i carrelli” a impatto zero che hanno partecipato alla Recycled Car Race. Un mosaico composto di tanti tasselli che, nel contesto di una vera e propria “caccia al tesoro”, si sono caratterizzati per aggregazione, inclusione e interazione.

Una caccia al tesoro all’insegna dei 17 punti dell’Agenda 2030

I sei Green Team hanno saputo infatti districarsi perfettamente tra tutti i 17 punti dell’Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile. Vincendo i tanti trofei in palio. Con la partecipazione del Direttore del Centro Commercial e Euroma 2 Massimo Consalvo e della rappresentante di Roma Mobilità sono stati consegnati ai Green Team riconoscimenti e gadget offerti da Le Squisivoglie e Personal Time e una fantastica Targa in cartone riciclato e riciclabile by Tonki.

L’evento, è organizzato dall’associazione sportiva dilettantistica Sunrise 1, in collaborazione con l’Arciragazzi Roma, l’associazione La compagnia de Il Clownotto, l’Arciragazzi Lazio e la Web & Communication Agency Creare e Comunicare. Ricordiamo che il progetto è vincitore dell’Avviso Pubblico “Estate Romana 2020 – 2021 – 2022”, fa  parte di  Romarama 2020, il palinsesto culturale promosso da Roma Capitale, ed è realizzato in collaborazione con SIAE. Il Festival ha inoltre ricevuto un contributo dalla Regione Lazio.

I vincitori del Gran Prix dei carrelli

Con 114 punti il Green Team Il PANZEROVETTO ha vinto il Trofeo Euroma 2 – Sustainability Recycled Car alla recycled car più smart e innovativa che ha vinto la sfida della Recycled Car Race, più che una corsa, una caccia al tesoro. Il Trofeo Regione Lazio – United Team – tutti per uno, uno per tutti – alla recycled car che avuto nel Suo Team il Suo punto di forza. Il trofeo è andato al Green Team OIKOS che ha presentato nella sua squadra una persona con disabilità visiva. Trofeo Roma Capitale – Creativity Recycled Car – alla recycled car più colorata e originale è andato al Green Team BUGATTI COLORS, tutto in rosa.

Il Trofeo Roma Mobilità – Sharing Recycled Car – alla recycled car che ha condiviso intensamente tutte le fasi della progettazione, costruzione e decorazione della recycled car, è andato al Green Team GLI ALIENI, una famiglia che segue da sempre la Regata Riciclata. Con 112 punti il Green Team la PIMPABIANCHINA, composto da giovanissimi nativi digitali, si è posizionato al secondo posto della “caccia al tesoro” e ha vinto il Trofeo Metro News – Social Building; il Green Team è riuscito a coinvolgere il pubblico su Facebook attraverso like, condivisioni, commenti e contenuti esclusivi.

I team e i vari premi

Inoltre il Green Team LINKIOSTRO, composto da ragazzi del centro di aggregazione giovanile omonimo, ha vinto il Trofeo Le Squisivoglie – Forza Recycled Car. Il Green Team infatti ha avuto al seguito tanti fan. Infine il Trofeo Dove lo Butto? Gruppo Porcarelli per aver differenziato bene gli oggetti con cui è stata personalizzata e decorata la propria recycled car è andato ancora a GLI ALIENI. Questi tuttavia si sono posizionati con 100 punti al terzo posto nella classifica della “caccia al tesoro”. Ogni Green Team ha avuto un tutor dedicato che li ha seguiti sia nella progettazione che nella realizzazione. E che li ha affiancati sia nei Re Car Games che nella fase finale della Recycled Car Race.

Tutti protagonisti, anche i più piccoli

I più piccoli, con l’aiuto di Cico Riciclo hanno avuto modo di divertisti ed imparare l’importanza del riuso e della funzione che hanno i rifiuti all’interno di un programma ambizioso, che volge lo sguardo verso un futuro più sostenibile. I più grandi hanno potuto usufruire di momenti di conoscenza e confronto nello spazio Fab/Lab dello storytelling, dove si sono alternate tante persone che della sostenibilità hanno fatto la loro “mission” quotidiana.

I ringraziamenti dell’organizzazione

Un ringraziamento speciale va al Centro Commerciale Euroma 2, che ha consentito la creazione di “questo spazio di confronto collettivo” dove la sostenibilità si è trasformata in arricchimento. Ovviamente l’evento “Fai la differenza, c’è… il festival della sostenibilità” non poteva finire qui: infatti, il 24 ottobre dalle ore 9:30 si continuerà con il Re Cook Show con la partecipazione della scuola di cucina TuChef c/o Esposizioni ed il 29 ottobre il Workshop “Le BUONE RE-AZIONI” al Palazzo Brancaccio. Sarà possibile seguire la diretta streaming delle due iniziative sul Canale Facebook di “Fai la differenza, c’è… il festival della sostenibilità”.

Appassionati di arte, teatro, cinema, architettura, libri, spettacolo e cultura? Segui le nostre pagine FacebookTwitter e Google News

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: