Skip to content

Pasqua: turisti all’estero, ma non in Italia. Il commento di Federalberghi

“Gli alberghi e tutto il sistema dell’ospitalità italiana sono fermi da mesi, a causa del divieto di spostarsi da una regione all’altra. Non comprendiamo come sia possibile autorizzare i viaggi oltre confine e invece impedire quelli in Italia”. Le parole di Bernabò Bocca, presidente di Federalberghi…

“Gli alberghi e tutto il sistema dell’ospitalità italiana sono fermi da mesi, a causa del divieto di spostarsi da una regione all’altra. Non comprendiamo come sia possibile autorizzare i viaggi oltre confine e invece impedire quelli in Italia”. Questo il commento di Bernabò Bocca, presidente di Federalberghi alla notizia delle nuove regole che sanciscono il via libera alle vacanze pasquali all’estero. “Se è vero come è vero che le persone vaccinate o con tampone negativo sono a basso rischio di contagio – afferma Bocca – allora questa logica deve essere applicata anche ai viaggi in Italia, così come alla possibilità di frequentare terme, impianti di risalita, riunioni, congressi e manifestazioni fieristiche”.

Le linee programmatiche per i prossimi mesi del Ministero del Turismo

“Il turismo italiano dovrà riaprire dopo il lockdown fino a Pasqua e poi non chiudere più”. Impegno anche per i rimborsi degli operatori del settore: il ministro ha confermato che il decreto Sostegni vedrà la luce questa settimana. Poi aggiunge: “Altre risorse sulle quali bisogna iniziare a mettere la testa: sono i fondi europei a bilancio Pon e Por che sono regionali”…

Appassionato di arte, teatro, cinema, libri, spettacolo e cultura? Segui le nostre pagine FacebookTwitterGoogle News e iscriviti alla nostra newsletter.

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: