Skip to content

Visions of the Euphoric City, Carole Robb e Andrew Stahl in mostra

Aprirà venerdì 7 febbraio la mostra Visions of the Euphoric City, presso Galleria Tibaldi Contemporanea. Due le esposizioni interconnesse e consecutive: quella di Carole Robb e quella di Andrew Stahl.

Aprirà venerdì 7 febbraio la mostra Visions of the Euphoric City, presso Galleria Tibaldi Contemporanea. L’esposizione, a cura di Milos Zahradka Maiorana, è costituita da due esposizioni interconnesse e consecutive. Quella di Carole RobbWhispers in the Night Sussurri Notturni, dal 7 al 22 febbraio 2020. E quella di Andrew StahlThrough the City Attraverso la Città, dal 25 febbraio al 12 marzo 2020.

Scopri le mostre di Roma su Uozzart.com

Le opere in mostra

Le opere in mostra emergono, nel periodo del ritorno alla pittura dei primi anni ’80, come un’alternativa al discorso minimalista. Carole Robb e Andrew Stahl, entrambi vincitori del Prix de Rome, approfondiscono la conoscenza della città di Roma durante le residenze all’Accademia Britannica. Le mostre sono, dunque, un richiamo postmoderno alla città e alle sue atmosfere, proponendo una sorta di Hotel California in versione felliniana.

Lo stile di Carole Robb

Le opere di Robb sono una combinazione complessa e stratificata di elementi mitici, cinematografici e poetici. Uno sguardo profano e allo stesso tempo onirico sul paesaggio notturno romano e il suo complesso urbano. Immagini ed impressioni sognanti di locali notturni, gabbiotti, bancarelle di fiori. Tali scene di vita contemporanea nella metropoli vengono interposte a visioni personali, spettri che emergono dal passato ed elementi monumentali. La maggior parte di queste immagini sono state realizzate durante le passeggiate notturne nel centro di Roma. Trasmettono l’immediatezza dell’haiku giapponese e rappresentano una visione poetica contemporanea. Senza dimenticare l’anima archetipica della città che vive nell’inconscio occidentale.

Lo stile di Andrew Stahl

Durante le due residenze artistiche all’Accademia Britannica (BSR), Stahl ha accumulato una vasta trama di impressioni ed immagini tratte dal paesaggio cittadino, incluse le innumerevoli fontane. Stahl mostra, nelle sue tele, una confluenza di fotogrammi di pensiero, sensazioni, reverie, tenute insieme da un senso di euforia poetica. Dal momento in cui vide per la prima volta Munch ed altre opere dell’espressionismo nordico, Stahl si convinse che la pittura poteva essere un mezzo adeguato ad esprimere una certa visione esistenziale e Roma ha sempre rappresentato una scenografia drammatica alla base del suo assetto intellettuale/creativo.

Carole Robb

Carol Robb è nata a Glasgow in Scozia; ha studiato pittura alla Glasgow School of Art, in Scozia e all’Università di Reading, in Inghilterra. Le è stato conferito il Prix de Rome vincendo così una residenza all’Accademia Britannica (BSR). Robb è stata direttrice di un atelier alla New York Studio School fino al 2013, quando è stata nominata direttrice del Rome Art Program, un programma che porta giovani artisti dagli Stati Uniti ed Inghilterra a Roma per un intenso workshop estivo di pittura e disegno.

Chi è Andrew Stahl

Andrew Stahl ha esposto a Londra in Inghilterra, Asia e Stati Uniti. Ha ricevuto vari premi compreso l’Abbey Major Scholarship per la residenza all’Accademia Britannica a Roma e la borsa Wingate per viaggiare e lavorare nel sudest asiatico. Le sue opere si trovano in collezioni internazionali, incluse quelle del British Museum di Londra e del Metropolitan Museum di New York. Attualmente Stahl insegna pittura alla Slade School of Fine Art di Londra.

Appassionati di arte, teatro, cinema, architettura, libri, spettacolo e cultura? Segui le nostre pagine Facebook, Twitter e Google News

Annunci

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: