Skip to content

Era il 1956: la foto di Helmuth Pirath e il commovente abbraccio tra padre e figlia

Last Updated on 19/08/2020

Un viaggio alla scoperta delle più belle e significative foto che hanno vinto il World Press Photo of the Year, per ricordare storie, arti ed emozioni. Prima tappa nel 1956, con la foto di Helmuth Pirath

Un viaggio alla scoperta delle più belle e significative foto che hanno vinto il World Press Photo of the Year, per ricordare storie, arti ed emozioni. Prima tappa nel 1956, con la foto di Helmuth Pirath.

La storia della fotografia

‘Spätheimkehrer’: un prigioniero di guerra tedesco si riunisce a sua figlia. La bambina non vede suo padre da quando aveva un anno. Quest’uomo è stato uno degli ultimi prigionieri di guerra a essere rilasciato dall’Unione Sovietica dalla fine della seconda guerra mondiale.

La maggior parte dei prigionieri di guerra tedeschi tornò a casa attraverso il Grenzdurchgangslager Friedland, un campo di transito per rifugiati, residenti, soldati e sfollati istituito nel settembre 1945 nello stato federale tedesco della Bassa Sassonia, che allora si trovava al confine della Germania orientale.

Chi è il fotografo

Helmuth Pirath è un fotografo tedesco, vincitore del World Press Photo of the Year 1956.

Appassionati di arte, teatro, cinema, architettura, libri, spettacolo e cultura? Segui le nostre pagine FacebookTwitter e Google News

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: