Skip to content

Era il 1965: la foto di Kyōichi Sawada e la Guerra del Vietnam

Una madre e suo figlio guadano un fiume a Loc Thuong nella provincia di Binh Dinh, nel Vietnam del Sud, per sfuggire ai bombardamenti statunitensi. La foto di Kyōichi Sawada ha vinto il World Press Photo of the Year nel 1965

Era il 6 settembre 1965. Una madre ei suoi figli guadano un fiume per sfuggire ai bombardamenti statunitensi. La foto di Kyōichi Sawada ha vinto il World Press Photo of the Year nel 1965…

Leggi gli altri articoli della rubrica La foto dell’anno su Uozzart.com

La storia della fotografia

L’aeronautica militare americana aveva evacuato il villaggio perché sospettato di essere stato utilizzato come campo base dai vietcong. Nel settembre 1965, i Marines statunitensi iniziarono un’operazione di sgombero nell’area a nord della loro base militare nella città costiera sud-vietnamita di Quy Nhon. La base era sotto costante attacco da parte dei cecchini vietcong, nascosti nei villaggi circostanti. Per proteggere il perimetro attorno alla base navale, i marines hanno attraversato i villaggi radunando i sospetti mentre evacuavano gli abitanti del villaggio. Anche l’aviazione americana si è mossa per bombardare i villaggi dall’alto, attaccando le postazioni dei cecchini vietcong.

Chi era Kyōichi Sawada

Kyōichi Sawada (沢田 教一 22 febbraio 1936 – 28 ottobre 1970) è stato un fotografo giapponese, che ha lavorato con la United Press International. Anche Premio Pulitzer nel 1966 per le sue fotografie scattate nel 1965 durante la guerra in Vietnam. Due di queste fotografie furono inoltre premiate con il World Press Photos of the Year nel 1965 e nel 1966. La seconda mostrava i soldati delle truppe americane mentre trascinano dietro a un trasporto truppe M113 il corpo di un soldato del Fronte Nazionale per la Liberazione del Vietnam per portarlo ad un luogo di supoltura. Kyoichi Sawada è morto nel 1970 durante un incarico in Cambogia.

Appassionati di arte, teatro, cinema, architettura, libri, spettacolo e cultura? Segui le nostre pagine FacebookTwitter e Google News

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: