Skip to content

Confturismo, un italiano su tre probabilmente non partirà per le vacanze

Last Updated on 02/07/2021

Sono oltre 15 milioni gli italiani pronti a partire per le vacanze, ma 10 milioni restano ancora indecisi. Aumenta la propensione a ridurre la lunghezza della vacanza principale rispetto a quanto dichiarato un mese fa. Resta alta al 38%, addirittura più del 29% registrato a maggio, la quota di coloro che preferiscono non fare vacanze per il rischio pandemico.

Cipro, mare, spiagge - Courtesy of VisitCyprus

Sono oltre 15 milioni gli italiani pronti a partire per le vacanze, ma 10 milioni restano ancora indecisi. Aumenta la propensione a ridurre la lunghezza della vacanza principale rispetto a quanto si rilevava solo un mese fa: la percentuale di coloro che staranno via per non più di una settimana passa dal 51% al 60%. Si riduce dal 17% al 12% la percentuale di chi farà le vacanze di 11-14 giorni. In generale, secondo la rilevazione di giugno dell’indice del viaggiatore di Confturismo-Confcommercio, 3 su 10 faranno quest’estate meno giorni di vacanza che nel 2019 e 5 su 10 si attesteranno sullo stesso numero di giorni.

La spesa media è di circa mille euro

Resta alta al 38%, addirittura più del 29% registrato a maggio, la quota di coloro che preferiscono non fare vacanze per il rischio pandemico. Sul versante della spesa il dato sembra essere ormai abbastanza stabilizzato rispetto a quanto già risultava a maggio: per le vacanze estive gli italiani spenderanno in media 1.015 euro a persona, incluse spese di trasporto, alloggio, pasti e varie. Cresce però dal 16% al 25% tra maggio e giugno la quota di coloro che dichiarano che spenderanno più di 1.200 euro a testa.

Appassionato di arte, teatro, cinema, libri, spettacolo e cultura? Segui le nostre pagine FacebookTwitterGoogle News e iscriviti alla nostra newsletter

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: