Skip to content

Il film del 1964: “Missione Goldfinger”, il film che fece esplodere la James Bond mania

Agente 007 – Missione Goldfinger, film del 1964 diretto da Guy Hamilton, è il terzo della serie ufficiale di James Bond ed è stato il campione mondiale di incassi di quell’anno. Fu anche il primo della saga ad aggiudicarsi l’Oscar…

Agente 007 – Missione Goldfinger (Goldfinger), film del 1964 diretto da Guy Hamilton, è il terzo della serie ufficiale di James Bond ma il primo a vincere un Oscar per i migliori effetti sonori a Norman Wanstall. Con Sean Connery e Honor Blackman. Durata 109 minuti. Il film è stato il film più visto al mondo di quell’anno. Inoltre, considerando l’inflazione, è anche al terzo posto tra gli incassi più importanti della serie, superando il miliardo di dollari. Inoltre con 31 milioni di euro al botteghino è il 7º maggior incasso di sempre in Italia.

Scopri le rubriche Il film dell’annoStoria del cinemaCinque film di… e Oscar italiani di Uozzart.com

La trama del film

James Bond (Sean Connery), l’agente 007 del servizio segreto britannico, di passaggio a Miami, è incaricato di tenere sotto stretto controllo Auric Goldfinger (Gert Frobe), un misterioso industriale sospettato di contrabbando internazionale d’oro. Bond riesce ad arrivare vicino al quartier generale di Goldfinger, ma purtroppo cade nelle sue mani. Lì scopre che intende attaccare il deposito delle riserve auree degli Stati Uniti, Fort Knox, facendo esplodere una bomba atomica al cobalto…

Il successo di Gert Fröbe

Il successo di Gert Fröbe, nonostante non sapesse recitare in inglese, come nemico di 007 fu tale che i produttori prenderanno in considerazione la possibilità di utilizzare un fratello gemello del personaggio, sempre interpretato dallo stesso attore, come villain per Una cascata di diamanti. Alla fine l’idea venne abbandonata. La star femminile del film è Honor Blackman nel ruolo di Pussy Galore. Per lungo tempo l’attrice, all’epoca delle riprese aveva trentasette anni, ha vantato il primato di Bond girl più anziana di tutta la serie. Poi arrivò nel 2015 Monica Bellucci in Spectre.

Uno dei migliori della serie

Il film viene generalmente considerato, sia dai fan che dalla critica, come uno dei migliori della serie. In effetti fu la pellicola che consacrò definitivamente il personaggio, grazie a un ritmo più serrato dei due capitoli precedenti, alle tre bond-girl, ai gadget tecnologici e al debutto della “superaccessoriata” Aston Martin DB5. La colonna sonora cantata da Shirley Bassey, comprendente la celeberrima Goldfinger, raggiunse la prima posizione nella Billboard 200 per tre settimane.

Appassionato di arte, teatro, cinema, libri, spettacolo e cultura? Segui le nostre pagine FacebookTwitterGoogle News e iscriviti alla nostra newsletter

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: