Skip to content

“Pier Paolo Pasolini. Tutto è santo. Il corpo poetico”, la mostra multidisciplinare al Palaexpò di Roma

In occasione del centenario della nascita di Pier Paolo Pasolini, l’Azienda Speciale Palaexpo di Roma, le Gallerie Nazionali di Arte Antica e il MAXXI celebrano la figura del regista, scrittore e artista, nelle rispettive sedi museali, con “Pier Paolo Pasolini. Tutto è santo”

In occasione del centenario della nascita di Pier Paolo Pasolini, l’Azienda Speciale Palaexpo di Roma, le Gallerie Nazionali di Arte Antica e il MAXXI celebrano la figura del regista, scrittore e artista, nelle rispettive sedi museali, con Pier Paolo Pasolini. Tutto è santo. 

Scopri le altre mostre di Roma su Uozzart.com

Un progetto espositivo articolato in tre mostre distinte: Il corpo poetico, Il corpo veggente, Il corpo politico

Un progetto espositivo coordinato e condiviso, articolato in tre mostre distinte – Il corpo poeticoIl corpo veggenteIl corpo politico – che, partendo dal tema della corporeità  intrecciano discipline, media, opere originali e documenti di archivio secondo tre direttrici autonome, specifiche per ogni sede, ma concepite per potersi integrare e riflettere sulla produzione pasoliniana, sull’influenza culturale che ha esercitato e ancora oggi esercita. Il progetto complessivo è concepito e curato collettivamente da Michele Di Monte, Giulia Ferracci, Giuseppe Garrera, Flaminia Gennari Santori, Hou Hanru, Cesare Pietroiusti, Bartolomeo Pietromarchi, Clara Tosi Pamphili. A Palazzo delle Esposizioni sino al 26 febbraio 2023.

Il corpo poetico

La mostra al Palazzo delle Esposizioni presenta esclusivamente materiali originali: un’accurata selezione di oltre 700 pezzi che vanno a comporre un ritratto “corporeo” e inedito del grande intellettuale italiano: fotografie vintage, giornali dell’epoca, prime edizioni di libri, riviste sulle quali per la prima volta comparvero interviste, articoli, interventi, e poi dattiloscritti, ciclostilati, filmati, dischi, nastri, e oltre 250 costumi e abiti di scena. Un’esposizione che, in ogni sua parte, parla di amore per le cose e i corpi, nel nome della santità del reale.

“E’ nel dialogo, nell’incontro con gli altri che avviene l’esperienza più poetica dei corpi”

Dal libretto di poesie pubblicato da adolescente a proprie spese alla copia integrale del «Corriere della sera» del 19 gennaio 1975 dove apparve l’articolo di Pasolini “contro l’aborto”; dalle rubriche, interviste, interventi continui su giornali e settimanali fino alle raccolte dell’epoca della grande notorietà. Tutta una produzione che sottolinea come “è nel dialogo, nell’incontro con gli altri che avviene l’esperienza più poetica dei corpi”.

Appassionato di arte, teatro, cinema, libri, spettacolo e cultura? Segui le nostre pagine FacebookTwitterGoogle News e iscriviti alla nostra newsletter

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
Ads Blocker Image Powered by Code Help Pro

Rilevato blocco annunci

La pubblicità è il motivo per cui il nostro magazine è gratuito.
Supporta Uozzart disattivando il blocco degli annunci.

OK
Powered By
Best Wordpress Adblock Detecting Plugin | CHP Adblock