Oggi al MAXXI la proiezione gratuita di The Lack dei Masbedo: l’invito a tutti gli studenti

Un invito riservato a tutti coloro che amano il Cinema e l’Arte, quello con le iniziali rigorosamente maiuscole, ma anche per tutti coloro che hanno intenzione di impararne segreti e stili. Non è un caso che siano state invitate per l’occasione anche alcune delle principali scuole ed enti di formazione a Roma, come i corsi DAMS, Beni Culturali, Spettacolo/Storia dell’arte, oltre alle Temple, John Cabot, American Academy, British School, IED e Rufa. Un evento importante per incontrare gli autori e chi produce e giudica il cinema.

L’EVENTO – Il film The Lack del duo di artisti italiani MASBEDO, al secolo Nicolò Massazza e Jacopo Bedogni, sarà proiettato oggi alle ore 18:00 al MAXXI (Auditorium, ingresso libero fino a esaurimento posti). Interverranno con gli autori, MASBEDO, Giovanna Melandri, Presidente Fondazione MAXXI; Beatrice Bulgari, produttore del film; Mario Sesti, giornalista e critico cinematografico. Il film è stato prodotto da In Between Art Film di Beatrice Bulgari (autrice anche del soggetto e della sceneggiatura insieme a Mitra Divshali) in associazione con VivoFilm di Marta Donzelli e Gregorio Paonessa.

LA SINOSSI – Il lungometraggio The Lack, frutto del connubio tra la video-arte dei Masbedo e il linguaggio cinematografico, porta in scena il vissuto di sei personaggi femminili, immersi in una natura sublime e primitiva, che affrontano un viaggio nella loro interiorità vivendo il distacco, l’abbandono e riscoprendo il coraggio di ricomporre i pezzi della propria vita per colmarne il senso di vuoto. Ha come protagonisti sei personaggi femminili interpretati da Lea Mornar (Eve), Xin Wang (Xiu), Giorgia Sinicorni (Anja), Ginevra Bulgari (Nour), Emanuela Villagrossi (Greta), Cinzia Brugnola (Sarah).

Un viaggio attorno al mondo, dall’Islanda all’isola di Lisca Bianca, fra gli scenari de “L’avventura” di Antonioni. Un film che racconta il sentimento della mancanza, inteso da più punti di vista, per rendere un intenso omaggio alle donne e alla loro straordinaria umanità. Ognuna delle protagoniste è immersa in una propria natura silenziosa e primitiva. Non ci sono comparse, nessuno accompagna la solitudine di queste donne. Soltanto lo spettatore può farlo.

LA CRITICA – Un film silenzioso ma mai sottotono, che fa parlare la natura e la quotidianità, in maniera originale e sensibile. Un attento studio dei dettagli e delle nevrosi umane per raccontare ciò che non si ascolta, ciò che non si dice: ciò nonostante il dolore si vive, si sperimenta. Un film intenso, una vera e propria opera d’arte, da ammirare e da scoprire, con tutti i suoi segreti e i suoi rimandi cinematografici.

Il film è stato trasmesso su SKY ARTE HD e ha partecipato a numerosi festival, tra cui  Reykjavik International Film Festival e  Copenhagen International Film Festival.  Sono seguite proiezioni a Torino, Barcellona, Istanbul, Bratislava, Londra, Dubai, al MAMbo di Bologna e al Museo MADRE di Napoli. Il prossimo 4 giugno il film sarà presentato a New York, alla serata inaugurale di Open Roads: New Italian Cinema alla Film Society of Lincoln Center.

Leggi anche:

Estate 2015 in musica: da Rock in Roma 2015 a Luglio suona bene, tutti i concerti da non perdere

Natale di Roma 2015: la Capitale compie 2768 anni. Tutti gli eventi del 19, 20 e 21 aprile

Fori Imperiali: dal 25 aprile risplende la Roma antica con Piero Angela

Jonny Briggs. Comfortable in my skin: dal 20 aprile alla Galleria Marie-Laure Fleisch

La storia dell’Eur in mostra al Museo dell’Ara Pacis

Senzatomica: la grande mostra sul disarmo nucleare a Roma

Per tutti gli aggiornamenti, segui la pagina Facebook di Uozzart

Annunci