Skip to content

Una mostra, e tanti eventi, su Go Nagai, tra robot e manga

Last Updated on

Dal 16 al 24 febbraio 2019 Palazzo Merulana ospita GO!GO!GO! The Grade 2019, a cura di LudoManiacs & KrakenWorks

Un omaggio ai robottoni più incredibili di sempre. Torna a Roma, per la sua seconda edizione, la mostra dedicata a Go Nagai e ai super robot della cultura nipponica. Dal 16 al 24 febbraio 2019 Palazzo Merulana ospita GO!GO!GO! The Grade 2019, a cura di LudoManiacs & KrakenWorks.

Un omaggio a Mazinga Z, Jeeg Robot d’Acciaio e Goldrake Ufo Robot, le tre principali creazioni di Gō Nagai, storico mangaka giapponese, che ha dato vita a un genere rivoluzionario. Nagai ha infatti introdotto nei manga i super robot guidati da piloti posti al loro interno, che, a partire dal manga Mazinga Z del 1972, hanno popolato la fantasia di spettatori e addetti ai lavori.

Tutti gli articoli “fumettistici” di Uozzart.com

Gō Nagai
Gō Nagai

La mostra su Go Nagai

L’esposizione propone più di 60 illustrazioni originali di professionisti italiani di vari settori dell’intrattenimento (illustrazione, fumetto, concept-art, storyboard, serigrafia, board/videogames) a livello internazionale. Oltre 30 teste create appositamente per l’evento e limitate nella prima stampa. Affidate ad altrettanti artisti nell’ambito del figurino, modellismo, scultura, building e modding.

L’apertura della mostra al pubblico sarà preceduta dal 13 al 15 febbraio dagli incontri con le scuole. Dedicati in particolare agli studenti di IED, Scuola Comics, Scuola Romana, licei artistici a cura di Alessio Tommasetti.

Gli eventi collaterali della mostra

Per tutto il periodo della mostra su Go Nagai sono in programma eventi paralleli che coinvolgeranno il pubblico di ogni età. La partecipazione agli eventi è gratuita per i possessori del biglietto della mostra, acquistato nella data dell’evento.

Live Performance: sabato 16 e domenica 17 febbraio 2019

Il pubblico potrà partecipare ad eventi di live performances di 12 autori che mostreranno in diretta la loro arte: Roberto De Meo, Solo, Emanuele Ercolani, Matteo De Longis, Matteo Piana, Gianluca Garofalo, Francesco Farabi. Live Modelers, a cura di Fabio Angelini, Diego Risiti, Guglielmo Russo (gli orari: sabato ore 11.00-13.00 / 14.00-16.00 / 16.00-18.00 / 18.00-20.00; domenica ore 11.00-13.00 / 14.00-16.00 / 16.00-18.00);

Panel dedicato al film “Lo chiamavano Jeeg Robot” (2015): sabato 16 febbraio ore 17 – 19

Saranno presenti Marco Valerio Gallo (storyboarder, David di Donatello), Michele d’Attanasio (direttore della fotografia, David di Donatello), Menotti e Nicola Guagliarone (sceneggiatori), con un videomessaggio del regista del film Gabriele Mainetti. Conduce Alessio Tommasetti, docente IED e ambassador Wacom per l’Italia.

Colazioni d’autore Sabato 23 febbraio, ore 11

In occasione di GO!GO!GO! The Grade 2019 la consueta ‘Colazione d’autore’ si tinge dei colori del Sol levante e si sposta dal foyer al quarto piano: i superobot Mazinga Z (1972), Jeeg Robot d’Acciaio (1975) e Goldrake Ufo Robot (1975) prendono vita grazie alle tavole e alle teste scolpite esposte, in cui artisti e illustratori italiani emergenti e non hanno reinterpretato le creazioni mecha giapponesi. Un’occasione unica non solo per esplorare l’universo tecno-scientifico nipponico che da più di 40 anni incanta diverse generazioni di appassionati, ma anche per degustare alcuni dolci tipici della tradizione giapponese, Dora-yaki (pancake con marmellata di fagioli azuki) e Amai onigiri (polpette di riso dolci), seduti presso i tavoli allestiti all’interno dello spazio espositivo e circondati dalle opere in mostra, mentre si verrà condotti da un operatore didattico alla conoscenza del progetto e sorseggiando una calda tazza di tè.

PER TUTTI GLI AGGIORNAMENTI, SEGUI LA PAGINA FACEBOOK  (link qui) DI UOZZART

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: