Skip to content

La storia del cinema – Montaggio alternato, analitico e contiguo

Nello scorso articolo abbiamo solo accennato ai tre tipi di montaggio: alternato, analitico e contiguo. Eccoli nello specifico…

Cinema in pillole - Gli United Artists del 1919

Nello scorso articolo abbiamo solo accennato ai tre tipi di montaggio: alternato, analitico e contiguo. Eccoli nello specifico...

Scopri la storia del cinema su di Uozzart.com

Il montaggio alternato e quello analitico

Quello alternato serve ad unire azioni che si svolgono in luoghi separati ma nello stesso momento: prima di questa tecnica, la storia del film è un’unica azione continua. Il montaggio analitico, invece, si presta ad evidenziare un particolare dell’azione che sta avvenendo: questo accade quando viene mostrato un personaggio del film, ripreso in campo lungo, che vede un particolare, come una fotografia o un oggetto, e quest’ultimo è evidenziato con una ripresa in primo piano. Uno spazio unico viene suddiviso in diverse inquadrature.

Il montaggio contiguo

Infine, il montaggio contiguo viene utilizzato quando un personaggio che esce da una stanza deve ritrovarsi in un altro luogo con lo spettatore che deve avvertire una sensazione di contiguità. Per questo ci sono delle regole da seguire: le regole del punto di vista, cioè viene visualizzato ciò che il protagonista dell’azione vede e noi spettatori assistiamo allo stesso con inquadrature in soggettiva; del raccordo dello sguardo, che indica ciò che il personaggio vede ma non dal suo punto di vista; e il campo/controcampo, che viene utilizzato soprattutto nei dialoghi per rendere una più chiara comprensione per lo spettatore.

Appassionato di arte, teatro, cinema, libri, spettacolo e cultura? Segui le nostre pagine FacebookTwitterGoogle News e iscriviti alla nostra newsletter

1 Comment »

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: