Skip to content

Nino! Omaggio a Nino Manfredi: la mostra a Palazzo Braschi sino al 6 gennaio

Dopo la tappa hollywoodiana, il successo romano del suggestivo concerto jazz del Maestro Roberto Gatto presso l’Auditorium Conciliazione, la giornata speciale di Castro di Volsci paese natale di Nino e la proiezione al festival di Venezia della copia restaurata, da parte del CSC – Cineteca Nazionale, di “L’avventura di un soldato”, continua la manifestazione “Nino! – Omaggio a Nino Manfredi”, che, nel corso di tutto l’anno, sia in Italia che all’estero, ripercorre e omaggia i momenti più significativi della vita privata ed artistica di Nino Manfredi in occasione del decennale della sua scomparsa e che ha ottenuto l’adesione del Presidente della Repubblica.

LA MOSTRA – “NINO!”, questo è il titolo della mostra omaggio ospitata al Museo di Roma Palazzo Braschi sino al 6 gennaio 2015 e dedicata a Nino Manfredi, è promossa da Roma Capitale, Assessorato alla Cultura, Creatività e Promozione Artistica – Sovrintendenza Capitolina, da Dalia Events e Dalia Association che la curano in collaborazione con Onni ed ExNovo, e sostenuta dalla famiglia Manfredi.

Leggi anche: Hans Memling: la mostra delle Scuderie del Quirinale in 15 scatti

Un’esposizione il cui obiettivo, per volontà delle curatrici Camilla Benvenuti e Sarah Masten affiancate dall’architetto Maria Francesca Marasà, è accompagnare lo spettatore attraverso un viaggio alla riscoperta di Nino Manfredi dietro la telecamera e dell’artista che ha regalato al mondo del cinema e dello spettacolo interpretazioni memorabili che lo hanno fatto diventare a pieno titolo uno dei quattro colonnelli della Commedia all’Italiana.

IL PERCORSO – Una mostra fotografica e multimediale suddivisa in 10 sale, ad ognuna delle quali è affidato il compito di raccontare una delle tante sfaccettature di questo intramontabile artista e arricchita dalle testimonianze di importanti personaggi del mondo della cultura e dello spettacolo come Gianni Canova, Enrico Brignano, Ornella Vanoni, Alessandro Benvenuti, Lina Wertmuller, Giuliano Montaldo, Pietro Abate e Alberto Panza insieme a quelle dei figli Roberta e Luca.

L’esposizione presenterà anche il documentario inedito, realizzato da Willy Colombini durante la tournée americana dello storico Rugantino del 1964; il documentario “80 anni d’attore”, realizzato da Luca Manfredi; un Super8 originale dell’epoca girato a casa Manfredi; una canzone inedita registrata da Nino pochi anni prima di morire; circa 100 stampe fotografiche e tre ricostruzioni scenografiche.

Leggi anche: Body Worlds – The Cycle of Life: dal 16 ottobre la nuova “scandalosa” mostra a Roma – Fotogallery

PARTNERSHIP – La mostra, è realizzata in partnership con il CENTRO SPERIMENTALE DI CINEMATOGRAFIA – CINETECA NAZIONALE e grazie ai contributi di Lavazza, Fondazione Fendi, Ministero Beni e Attività Culturali e Camera di Commercio ed è patrocinata da Ministero Affari Esteri, Ministero Beni e Attività Culturali, Regione Lazio. I Servizi Museali sono di Zètema Progetto Cultura.

ORARI – Martedì-Domenica ore 10.00-20.00. 24 e 31 Dicembre 10.00-14.00. La biglietteria chiude un’ora prima. Giorni di chiusura Lunedì, 25 dicembre, 1 gennaio, 1 maggio

BIGLIETTO – Intero € 11,00, Ridotto € 9,00. Per i cittadini residenti nel territorio di Roma Capitale (mediante esibizione di valido documento che attesti la residenza): intero € 10,00, ridotto € 8,00

FOTOGALLERY – 

Per tutti gli aggiornamenti, segui la pagina Facebook di Uozzart

L’Outdoor Urban Art Festival di Roma, visitabile sino al 22 novembre, in 15 scatti

Mario Sironi 1885 – 1961: la nuova mostra al Vittoriano in 20 scatti

Le mostre da non perdere durante l’autunno a Roma

Annunci

4 Comments »

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

it_ITItalian
it_ITItalian
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: