Skip to content

L’arte contro il cibo (ne)fast: la mostra e il vernissage

Una grande festa presso il ristorante vegetariano “Il Margutta” di Tina Vannini per promuovere, a suon di arte, una nuova cultura alimentare. Un vernissage ricco di calore e di colore, con sedici opere d’arte in mostra per colpire l’industria del cibo “(ne)fast”. Quella dei fast-food, insomma, che distrugge le abitudini alimentari, che annulla la tradizione gastronomica e culturale, che svaluta la biodiversità.

 La nuova mostra “Junk Food “, voluta da Tina Vannini e curata da Francesca Barbi Marinetti e Marcello Francolini, sarà visitabile presso gli spazi espositivi de Il Margutta Veggy Food & Art sino al 6 dicembre. La mostra collettiva affronta questi temi da molteplici punti di vista attraverso la creatività sprezzante, ironica provocatoria e riflessiva di dodici artisti: Dorothy Bhawl, Marco Colletti, Ezia Mitolo, Moby Dick, Antonella Pagnotta, Pier The Rain, Mauro Sgarbi, Elio Varuna, Corrado Veneziano, e per courtesy della Galleria Federica Ghizzoni di Milano, Sara Baxter, Giovanni Crovetto e Romana Zambon.

Questi grandi protagonisti erano quasi tutti presenti, pronti per brindare alla nuova stagione espositiva del ristorante vegetariano, con tanto di taglio di torta. Ma anche per accogliere, a modo loro, il messaggio che da qui è stato lanciato. E’ già pronta, infatti, una petizione, promossa dal ristorante vegetariano, per proporre la dicitura “nuoce gravemente alla salute”, come già avvenuto sulle sigarette, sui prodotti in vendita additati con la mostra.

Tra brindisi con calici di vino e cocktail a base di zenzero, mini hamburger “green”, pasta con i ceci e chips in cartoccio, all’apertura c’erano anche tanti ospiti e amici del ristorante. Alla serata hanno partecipato anche l’organizzatrice di Miss Italia Patrizia Mirigliani, gli attori Roberta Garzia e Beppe Convertini, Mita Medici e Maria Rosaria Omaggio, la conduttrice Camilla Nata, la cantante Rossella Seno, lo stylist Marco Scorza. E poi, dopo il taglio della torta con la squadra del ristorante vegetariano, una torta più intima per Francesca Barbi Marinetti, che festeggia così, in maniera ufficiale, il suo compleanno.

Sono in mostra le opere pop, neopop o pop-surrealiste di Sara Baxter, Dorothy Bhawl, Moby Dick, Mauro Sgarbi e Elio Varuna, che attaccano i grandi marchi multinazionali della distribuzione del fast-food. Ezia Mitolo, Antonella Pagnotta e Pier the Rain, invece, parlano di obesità, anoressia, depressione e diabete. Giovanni Crovetto e Romana Zambon, con richiami a Pollock e a Arcimboldi, raccontano lo scarto in un’ottica provocatoria e riflessiva. Mentre, tra simboli artistici e religiosi, spiccano le opere di Marco Colletti, Pier the Rain e Corrado Veneziano.

PER TUTTI GLI AGGIORNAMENTI, SEGUI LA PAGINA FACEBOOK  (link qui) DI UOZZART

Leggi anche:

Annunci

5 Comments »

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

it_ITItalian
it_ITItalian
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: