Epifania a Roma: cosa fare il 6 gennaio

Il giorno della Befana a Roma tra bancarelle, addobbi, calze e dolciumi. Tanti gli eventi in programma per trascorrere l’Epifania a Roma con un ricco palinsesto valido per grandi e piccoli.

GLI EVENTI – Il 6 gennaio, alle ore 10,10, trentatreesimo corteo storico folcloristico “VIVA LA BEFANA – PER RIAFFERMARE E TRAMANDARE I VALORI DELL’EPIFANIA”. Figuranti in costume, al seguito dei tre Re Magi sfileranno lungo Via della Conciliazione fino a San Pietro. Provenienti da Cave, Genazzano, San Vito Romano, gruppi di rievocazione storica, sbandieratori, bande musicali, cavalli, carri, rappresenteranno, con fantasiose scenografie, storia, cultura, tradizioni, prodotti e risorse dei Monti Prenestini.

Tradizionale e suggestiva la passeggiata per Piazza Navona tra bancarelle, stand e “vere” befane. Dolci e prelibatezze che non mancheranno nemmeno al Mercato Centrale. In via Giolitti c’è infatti Viva la Befana con un temporary store dedicato all’evento nel quale trovare calze sfuse, confezionate e pronte con tantissimi dolci tra cui praline, tavolette di cioccolato, torroncini e tanto tanto altro. Per i più piccoli, il Mercato offrirà montagne di caramelle. Tradizione e polenta al Mercato Contadino: con lo “chef contadino” a prepararla in diretta nel paiolo di rame con i prodotti genuini offerti dagli operatori.

LE MOSTRE – Per il 6 gennaio rimarranno aperte tutte le principali mostre in corso a Roma. Da quella dedicata a Monet, padre dell’Impressionismo, a quella che celebra le opere di Picasso, passando per le “bizzarrie” di Arcimboldo e il maestro Hokusai.

Al Chiostro del Bramante c’è Enjoy. L’arte incontra il divertimento; mentre al Guido Reni District spazio ai corpi plastinati di Real Bodies, alle navicelle spaziali di Cosmos Discovery e ai dinosauri di Dinosaur Invasion con i bambini chiamati a cimentarsi tra ere geologiche e i laboratori di Scientopolis. Da non perdere nemmeno le esposizioni dedicate a Maria Callas e ai grandi maestri per i 100 anni di fotografia Leica.

PER TUTTI GLI AGGIORNAMENTI, SEGUI LA PAGINA FACEBOOK  (link qui) DI UOZZART

Leggi anche: