Skip to content

Chi fu quel famoso pittore che fu capace di creare due opere a settimana?

Questo famoso pittore iniziò a dipingere all’età di 27 anni, ma fu davvero prolifico. Si parla di circa 900 dipinti, quindi in media 2 alla settimana, nonché 1100 disegni realizzati prima della sua morte, avvenuta all’età di 37 anni...

Questo famoso pittore iniziò a dipingere all’età di 27 anni, ma fu davvero prolifico. Si parla di circa 900 dipinti, quindi in media 2 alla settimana, nonché 1100 disegni realizzati prima della sua morte, avvenuta all’età di 37 anni…

Il pittore olandese soffrì per anni di disturbi mentali

Parliamo del pittore olandese Vincent Willem van Gogh nato a Zundert il 30 marzo 1853 e scomparso a Auvers-sur-Oise il 29 luglio 1890. Fu autore di quasi novecento dipinti e di più di mille disegni. Senza parlare dei numerosi schizzi e appunti vari non portati a termine. Fu tanto geniale quanto incompreso: dopo aver sofferto per molti anni di disturbi mentali, morì all’età di soli trentasette anni.

Uno dei primi disegni di Vincent van Gogh

Iniziò da bambino, ma le prime opere risalgono a quando aveva 27 anni

Iniziò a disegnare da bambino nonostante le continue pressioni del padre, che fu pastore protestante. Eppure le sue prime opere sono un gruppo di dipinti e disegni realizzati quando l’artista aveva un’età compresa tra 27 e 28 anni, tra il 1881 e il 1882. Proprio nel 1882 gli viene commissionata una serie di dipinti su L’Aia. Questi, se oggi vengono considerati dei capolavori, a suo tempo non vennero ben accettati. Inizialmente puntò sugli acquerelli e, come tema, sulla classe operaia dei contadini.

Appassionati di arte, teatro, cinema, libri, spettacolo e cultura? Segui le nostre pagine FacebookTwitter e Google News

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: