Skip to content

Land Art: Dario Gambarin omaggia Dante Alighieri con maxi ritratto di 25mila mq

Un ritratto di 25.000 metri quadrati su campo in Veneto realizzata a Castagnaro, in provincia di Verona, dall’artista Dario Gambarin. Sotto il profilo del Sommo Poeta, la citazione “Amar perdona”…

Una maxi opera di Land Art per celebrare i 700 dalla morte di Dante Alighieri. Questa conta più di 25.000 metri quadrati ed è stata realizzata su un terreno agricolo a Castagnaro, Verona, dall’artista Dario Gambarin. Si tratta del più grande ritratto al mondo del sommo Poeta: sotto al profilo dell’autore anche la citazione “Amar Perdona” del celebre verso del V canto dell’Inferno.

Un invito dell’artista a rileggere la Divina Commedia

Il maxi-ritratto è stato realizzato con trattore ed erpice rotante direttamente sul campo. Senza disegno preparatorio, come tutte le altre opere di Gambarin. L’opera vuol essere un invito a rileggere la Divina Commedia in questo difficile momento storico. “Sembra che dopo settecento anni non sia cambiato niente. Rimane solo la speranza che l’arte, la bellezza e l’amore possano muovere il sole e tutte le altre stelle”

Chi è Dario Gambarin

Castagnaro (Verona) 6 agosto 1958. Artista (land art). Dario Gambarin è un pittore, ma la sua tela sono i campi di grano trebbiato e il suo pennello è l’aratro. Per l’esattezza un bivomere montato su di un trattore da 150 cavalli. Perché Dario ara la terra disegnando volti immensi, enigmatici, incomprensibili. Salvo ammirarli dal cielo. “L’idea mi venne (…) anni fa, dopo aver visto in Germania delle fotografie di land art. Opere perfette, ma tutte calcolate, stabilite, tracciate lungo un percorso predefinito”.

Le altre opere di Gambarin

Appassionati di arte, teatro, cinema, libri, spettacolo e cultura? Segui le nostre pagine FacebookTwitter e Google News

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: