Skip to content

Estate Romana 2021, i grandi appuntamenti, tra teatro, musica e arte – 2 –

Last Updated on 17/06/2021

Estate Romana 2021: i cartelloni del Teatro di Roma e dei teatri Argentina, India, Torlonia, Valle, Villa Pamphilj, Biblioteca Quarticciolo, Tor Bella Monaca, Gigi Proietti Globe Theatre Silvano Toti e del Lido di Ostia. Forte l’attenzione per la musica: gli appuntamenti dell’Auditorium Parco della Musica, alla Casa del Jazz e al Teatro dell’Opera di Roma. Per gli appassionati di arte e archeologia, la Quadriennale d’arte 2020 FUORI, gli eventi del MACRO e al Mattatoio

Estate Romana 2021

Dopo il precedente articolo, che vi invitiamo a recuperare, ecco tutti gli altri appuntamenti dell’Estate Romana 2021, tra teatro, arte e musica.

Gli appuntamenti teatrali del Teatro di Roma e Teatro Argentina

Sino a domenica, il Teatro di Roma in co-realizzazione con l’Azienda Speciale Palaexpo presenterà la seconda edizione di Buffalo a cura di Michele Di Stefano, finestra sulla danza e sulla performance contemporanea, che sconfina oltre la “scena” con formati innovativi ed esperienze coreografiche sul tema Il corpo all’aperto. Una vera co-produzione che, dopo la prima edizione tenutasi nel 2019 a Palazzo delle Esposizioni, vede le due istituzioni nuovamente insieme all’insegna di una visione che vuole mettere in discussione la specificità dei concetti di “teatro” e di “museo” per farli interagire e aprire a nuove modalità e nuovi territori. Si parte con un’anteprima a ingresso libero negli spazi di Villa Maraini all’Istituto Svizzero (10 e 11 giugno) fino ad approdare al MACRO (11 giugno ore 11-21; 12 e 13 giugno ore 11-21) con tre giornate di performance.

Al Teatro Argentina, fino al 13 giugno, lo spettacolo di Angela Dematté e Carmelo Rifici Macbeth, le cose nascoste, prima di svuotarsi delle sue sedute in platea per lasciare spazio, dal 22 giugno al 4 luglio, all’installazione performativa Sun & Sea, con tutti gli spettatori nei palchi che potranno osservare la sinfonia di un coro di 13 bagnanti, sdraiati su una spiaggia di sabbia vista dall’alto, realizzata dalle artiste lituane Rugile Barzdžiukaite, Vaiva Grainyte, Lina Lapelyte e curata da Lucia Pietroiusti. Dal 26 al 30 luglio, si proseguirà con lo sbeffeggiamento della patologia del potere dalla dissacrante comicità dell’Ubu Roi di Fabio Cherstich.

Il cartellone del Teatro India

L’esterno del Teatro India torna protagonista con India en plein air. Saranno inaugurati due nuovi palchi all’aperto – l’Arena e il Canneto – che ospiteranno fino a settembre spettacoli, performance, film e festival, oltre a concerti e live set proposti dal punto ristoro di Bar India. L’Arena aprirà con l’allestimento inedito di Antigone di Massimiliano Civica, in una versione per la prima volta all’aperto e al crepuscolo (da oggi al 20 giugno), nel Canneto, Tiresias, con la regia di Giorgina Pi (29 e 30 giugno). Poi, a luglio Enzo Moscato in un doppio appuntamento con il suo intenso Compleanno (dal 7 al 9 luglio), il concerto-spettacolo di musica popolare napoletana Modo minore (10 luglio); per chiudere nel Canneto e nella sala Oceano Indiano con Pezzi anatomici del Leone d’Argento Michele Di Stefano (dal 16 al 18 luglio).

Gli appuntamenti teatrali del Teatro Torlonia, Teatro Valle, Teatro Villa Pamphilj

Al Teatro Torlonia, il progetto per le nuove generazioni di Fabrizio Pallara si affiancherà al ciclo di teatro comico del collettivo dell’underground romano Sgombro per una serie di spettacoli: La vita è belva di e con Daniele Parisi e Ivan Talarico (domani); lo sperimentale e anarchico Luisa, uno sguardo oltralpe. Telenovela con attori, pupazzi e umorismo di Nano Egidio e Il tempo stinge. Brevi monologhi contro l’affanno di Davide Grillo (18 giugno). Il 2 luglio si terrà una serata conclusiva in cui tutte le artiste e gli artisti torneranno sul palco in un grande spettacolo a più voci. Disponibile fino al 20 giugno al Teatro Valle, la mostra immersiva Ronconi e Roma.

Al Teatro Villa Pamphilj, da giugno a settembre, un calendario per tutte le età. Tra i tanti eventi, La rivalsa delle streghe di Viviana Simone, la rassegna Fisici da spiaggia, a cura di Effetto Joule; Matteo Salvatore di Vittorio Continelli, Otello tragicommedia dell’arte di e con C. Boso, la prima edizione di StraVagante Festival dei paesaggi; Ricercare in 5 tempi, giornate musicali a cura della SPM Donna Olimpia e la residenza teatrale La vita è belva di Daniele Parisi e Ivan Talarico. E ancora, attività e spettacoli per bambini, ragazzi, famiglie, a cura di Teatro Verde. 

La programmazione del Teatro Biblioteca Quarticciolo e  Teatro del Lido di Ostia

Al Teatro Biblioteca Quarticciolo torna all’aperto Sempre più Fuori, la programmazione pensata per coabitare gioiosamente lo spazio pubblico in sicurezza e, in contatto con i luoghi del Municipio V – Roma Capitale. Uno spettacolo in cuffia Radio Ghetto_voci libere, il concerto Migrazioni Sonore della musicista H.e.r. Poi, due spettacoli con musica dal vivo: per i piccoli, Storia di un uomo e della sua ombra/Principio Attivo Teatro e Piccoli funerali/Maurizio Rippa.

Prosegue la stagione del Teatro del Lido di Ostia con Alfredino di e con Fabio Banfo e la Compagnia Katzenmacher in Edipo Stranger, con la regia di Alfonso Santagata. Ancora, Feelmare, rassegna cinematografica itinerante, organizzata dall’Associazione Eikon, la seconda edizione di TDL X il territorio, Rapsodie Digitali, summer camp di digital storytelling realizzato da Affabulazione in collaborazione con il Parco Archeologico di Ostia Antica e l’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare di Frascati. Dhart Academy e Break Free Italia presenteranno Ostia Summer Jam 2021, giornata dedicata all’hip hop. In programma anche l’Arya Saxophone Quartet & Guest in concerto e le residenze realizzate in collaborazione con 369gradi, Josefine di Bartolini/Baronio e Woyzeck! della Compagnia dell’Accademia.

Cosa propone il Teatro Tor Bella Monaca e il Gigi Proietti Globe Theatre Silvano Toti

Il Teatro Tor Bella Monaca aprirà a giugno l’Arena estiva con La Donna di Samo, commedia di Menandro per la regia di Roberto Zorzut, un’anteprima della stagione che entrerà nel vivo a luglio e proseguirà fino a settembre, tra prosa, musica e una rassegna cinematografica. Nel mese di giugno in occasione dei campionati europei di calcio verranno proiettate le partite della Nazionale italiana per condividere tifo e passione calcistica. Dopo La donna di Samo, in cartellone, Sete di Walter Prete con Giorgio Sales, Bolle di Sapone con Grazia Capraro e Daniele Paoloni. Chiuderà l’anteprima Ipotesi di una Medea, spettacolo di Damiana Guerra con Agnese Lorenzini, Ilaria Manocchio, Valerio Riondino, musiche originali di Marco Abbondanzieri.

Il 30 giugno si aprirà la nuova stagione del Gigi Proietti Globe Theatre Silvano Toti, il teatro elisabettiano di Villa Borghese appena intitolato al suo indimenticato direttore. Fino a ottobre, in scena, come da tradizione, grandi pièce shakespeariane come Romeo e Giulietta, nella regia originale di Proietti (30 giugno – 25 luglio), o il Falstaff e le allegre comari di Windsor per la regia di Marco Carniti (17 settembre – 3 ottobre); nonché altri imponenti testi della storia teatrale come il Faust, scritto e diretto da Stefano Reali (7 e 8 settembre). Largo spazio alle rappresentazioni per i più piccoli con la sezione Al Globe con mamma e papà e gli spettacoli di Gigi Palla Riccardino terzo, C’è del marcio in Danimarca e Nonna Lia(r) e le sue tre nipoti.

Importanti anche gli appuntamenti dei MAXXI dedicati a incontri con autori e artisti

Ricca la proposta di Estate al MAXXI, che, al via oggi, a giugno e luglio vedrà protagonisti, grazie al contributo di Roma Capitale, Marina Abramovic (evento speciale il 16 luglio), Francesco Vezzoli, Levante, Vasco Brondi, Luca Barbarossa, Jhumpa Lahiri, Sandro Veronesi, Valerio Magrelli, Slavoj Žižek e molti altri.

Nel piazzale antistante al museo anche l’ottava edizione di Cinema al MAXXI, a cura di  Fondazione Cinema per Roma e MAXXI. Il programma curato da Mario Sesti proporrà fino al 21 luglio i format Extra Doc Festival e Video Essay Film Festival. Non mancheranno serate per i più giovani realizzate da Alice nella città. Info: www.romacinemafest.org e www.maxxi.art.

Torna la rassegna letteraria Libri Come, Festa del libro e della lettura

L’Auditorium Parco della Musica, da domani al 13 giugno, tornerà ad ospitare la rassegna letteraria Libri Come, Festa del libro e della lettura, prodotta dalla Fondazione Musica per Roma e curata da Michele De Mieri, Rosa Polacco, Marino Sinibaldi. Ospiti della kermesse saranno autori internazionali come Javier Cercas, Emmanuel Carrère, Colum McCann, Elvira Lindo, Erica Jong, Suketu Mehta, Manuel Vilas e noti nomi italiani come Zerocalcare, Alberto Angela, Giuliano Sangiorgi, Sergio Cammariere, Elena Cattaneo, Diego Bianchi, Antonio Manzini, Francesco Rutelli, Andrea Carandini, Nicola Lagioia, Antonella Lattanzi, Edoardo Albinati, Walter Siti, Michele Serra, Francesco Piccolo, Emanuele Coccia, Melania Mazzucco, Silvia Avallone e tanti altri.

Forte l’attenzione per la musica: gli appuntamenti dell’Auditorium Parco della Musica

All’Auditorium Parco della Musica: la rassegna Si può fare, vedrà alla Cavea grandi nomi della musica italiana e internazionale come Emma, Niccolò Fabi, Edoardo Bennato, Fiorella Mannoia, Gino Paoli, Nicola Piovani, Pierò Pelù, Max Gazzè, Fabrizio Moro, Robben Ford e Bill Evans, Noa, ma anche alcuni tra gli artisti più amati dai giovani, da Myss Keta, Motta, ColapesceDimartino, a Willie Peyote, Ghemon, Lo Stato Sociale.

Alla Cavea e nella Sala Santa Cecilia, dal 6 luglio, i Concerti d’Estate dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia con sei concerti speciali con l’Orchestra e il Coro dell’Accademia oltre a performance e omaggi a Stravinskij, Gershwin e al genio di Sebastião Salgado. Antonio Pappano, Corrado Augias, Beatrice Rana, Wayne Marshall e Richard Galliano, che eseguirà la prima esecuzione assoluta della sua Les chemins noirs, sono solo alcuni degli interpreti di un programma che intreccia musica, danza, racconto, suoni e visioni.

La musica alla Casa del Jazz e al Teatro dell’Opera di Roma

Musica per quattro mesi alla Casa del Jazz. Sul palco all’aperto, grazie all’impegno della Fondazione Musica per Roma, si alterneranno nomi di spicco del panorama italiano come Enrico Rava, Enrico Pieranunzi, Gegè Munari, Stefano di Battista, Ada Montellanico, Gianluca Petrella, Rita Marcotulli, Danilo Rea, Roberto Gatto, Fabrizio Bosso, Tullio de Piscopo, Alex Britti, Gegè Telesforo, nonché grandi artisti stranieri come Michel Portal, Michael League, Bill Laurance, Fred Hersch, Antonio Sanchez, Marcus Schinkel, Sarah Jane Morris, Dave Douglas, Bill Frisell, Dominik Wania, Rymden, John Patitucci/Brian Blade/Chris Potter, Avishai Cohen, David Murray, Forq.

Il Teatro dell’Opera di Roma, dal 15 giugno al 6 agosto, porterà la propria programmazione estiva al Circo Massimo, dal nuovo allestimento de Il trovatore di Verdi con la direzione di Daniele Gatti e la regia di Lorenzo Mariani al debutto del maestro Myung-Whun Chung alla direzione dell’Orchestra del Lirico capitolino con la Messa da Requiem di Verdi; e due allestimenti pensati appositamente per il nuovo palcoscenico del Circo Massimo: Madama Butterfly e La bohème di Puccini. Non mancherà la grande danza con Il lago dei cigni e il gala di Roberto Bolle, mentre Vinicio Capossela si esibirà con l’Orchestra Maderna.

A settembre, dal 3 al 13 – con anteprima il 2 – si terrà la sedicesima edizione di Short Theatre

A settembre, dal 3 al 13 – con anteprima il 2 – si terrà la sedicesima edizione di Short Theatre, che interesserà diversi luoghi: le consuete sedi del festival WEGIL e La Pelanda – Mattatoio di Roma, oltre che il Teatro Argentina e il Teatro India, più alcuni spazi urbani disseminati nella città, in collaborazione con realtà attive nel tessuto cittadino. Short Theatre 2021 inaugura la direzione artistica di Piersandra Di Matteo, curatrice, dramaturg e studiosa di teatro e arti performative, al lavoro per la prima volta sulla costruzione del festival con il resto dello staff.

Il programma di quest’anno intende dare spazio alla parola, coniugata tanto come vettore di significati e attestazione di esistenza delle soggettività, che nella sua accezione più materica di suono, espressione vocale incarnata, di trasmissione vibrazionale e prossimità tra i corpi.

Short Theatre 2021 sarà l’occasione per alimentare dinamiche di relazione e di vibrazione reciproca, in un’idea di performatività come agire politico, che rinsalda alcune sinergie e ne inaugura di nuove: quella ad esempio con il Mattatoio di Roma e Teatro di Roma – Teatro Nazionale, due delle principali istituzioni culturali cittadine, anche quest’anno al fianco di Short Theatre sia in quanto sostenitori che partner progettuali che condividono visioni e attività, e molte altre, con Istituti di Cultura, associazioni, realtà culturali, Università e Accademie italiane.

A settembre tornerà ad animare la capitale anche il Romaeuropa Festival diretto da Fabrizio Grifasi

A settembre tornerà ad animare la capitale anche il Romaeuropa Festival diretto da Fabrizio Grifasi, con un programma internazionale di oltre due mesi, dal 14 settembre al 21 novembre. Ad anticiparlo sarà un’anteprima estiva al Teatro India realizzata dalla compagnia Muta Imago (Claudia Sorace e Riccardo Fazi) che, fino al 20 giugno, in collaborazione con il Teatro di Roma, sarà in scena con Sonora Desert, un formato inedito tra istallazione, concerto e performance sonora. 

Dal 14 al 16 settembre si entrerà nel vivo della trentaseiesima edizione del festival con l’inaugurazione alla Cavea dell’Auditorium Parco della Musica in compagnia dello spettacolo Möbius, degli acrobati XY e del coreografo Rachid Ouramdane. E poi nei giorni a seguire: Israel Galván al fianco del musicista Niño de Elche (18 e 19 settembre), l’acclamato compositore britannico Max Richter (20 settembre), lo spettacolo Pieces of a Woman firmato dalla sceneggiatrice Kata Wéber e dal regista Kornél Mundruczo´ (dal 17 al 19 settembre).

Arte e archeologia: la Quadriennale d’arte 2020 FUORI

A Palazzo delle Esposizioni prosegue fino al 18 luglio la Quadriennale d’arte 2020 FUORI, a cura di Sarah Cosulich e Stefano Collicelli Cagol. L’esposizione presenta più di 300 opere di 43 artisti, esposte attraverso sale monografiche e nuovi lavori che tracciano un percorso alternativo nella lettura dell’arte italiana dagli anni Sessanta a oggi. L’ingresso è gratuito. Dal 22 giugno aprirà al pubblico Toccare la bellezza. Maria Montessori Bruno Munari, una mostra per tutti, adulti e bambini. L’esposizione, a ingresso gratuito, sarà un’occasione per conoscere meglio il lavoro di due tra i più illustri protagonisti della cultura italiana contemporanea.

Le nuove mostre e i nuovi progetti del MACRO

Al MACRO, tra giugno e luglio, tutte le sezioni espositive di Museo per l’Immaginazione Preventiva, ospiteranno nuove mostre e progetti, presentando una varietà di temi, linguaggi e protagonisti: dalla ricerca sonora di Franca Sacchi (dal 10 giugno) alla grande personale dell’artista americano Tony Cokes (dal 15 luglio). Tra le altre Artists’ Library 1989-2021 con la partecipazione di Noah Barker, Éric Baudelaire, Pauline Curnier Jardin, Claudia de la Torre, Maria Eichhorn, Simone Fattal, Aaron Flint Jamison, David Horvitz, Tobias Kaspar, Giulio Paolini, Walid Raad, Georgia Sagri, Luca Trevisani (15 giugno – 5 settembre).

Friedl Kubelka vom Gröller con opere di Talia Chetrit, Philipp Fleischmann, Seiichi Furuya, Sophie Thun (22 giugno – 10 ottobre); Reba Maybury (2 luglio – 12 settembre); Julie Peeters (8 luglio – 24 ottobre); Tony Cokes (15 luglio – 24 ottobre); Mario Diacono con opere di Vito Acconci, Francesco Clemente, Enzo Cucchi, David McDermott & Peter McGough, Donna Moylan, Claudio Parmiggiani (15 luglio – 24 ottobre); Real Madrid, Margherita Raso e Alessandro Cicoria (in progress tra giugno e settembre). Tra le performance live e screening, si segnala la prima del film documentario nato dalla mostra TRACCE/TRACES di Lawrence Weiner, mentre fino al 31 luglio prosegue la mostra in realtà aumentata Bootlicker Suite di Darren Bader.

La proposta del Mattatoio

Il Padiglione 9A del Mattatoio ospita fino al 22 agosto la 64^ edizione del World Press Photo. Nel Padiglione 9B, dopo Le Storie della Vera Croce di Luigi Presicce (fino al 27 giugno), il programma Dispositivi Sensibili, a cura di Angel Moya Garcia, presenterà dal 13 luglio al 12 settembre, While Being Other del duo Prinz Gholam. Dal 24 giugno al 22 agosto si svolgerà re – creatures, la programmazione estiva gratuita a cura di Ilaria Mancia: un palinsesto diffuso negli spazi esterni e in quelli de La Pelanda che inaugura con le installazioni video di Pierre Huyghe, Revital Cohen & Tuur Van Balen e Valentina Furian, e una serie di performance aperte dal concerto di Lorenzo Senni.

Il programma si svilupperà con spettacoli dal vivo, installazioni, proiezioni di film, incontri, con protagonisti nazionali e internazionali. La programmazione estiva sarà accompagnata da Ricreazione, programma di laboratori gratuiti negli spazi de La Pelanda che, a partire dal 15 giugno, proporrà le attività di Mappa Mondi, rivolte ai bambini dai 6 agli 8 anni, e di Traiettorie, destinate agli adulti.

Le altre mostre promosse da Roma Culture

Molte le iniziative promosse da Roma Culture, Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali: a cominciare dalle numerose – e dei più diversi argomenti – mostre nei musei civici tra le quali I Marmi Torlonia. Collezionare Capolavori nel nuovo spazio espositivo di Villa Caffarelli, restituito al pubblico con il suo giardino antistante, Koudelka. Radici al Museo dell’Ara Pacis, Napoleone e il mito di Roma ai Mercati di Traiano-Musei dei Fori Imperiali, la seconda edizione di Back to Nature. Arte Contemporanea a Villa Borghese, con installazioni appositamente progettate da artisti di rilievo internazionale, e Roma. Nascita di una Capitale 1870 -1915 al Museo di Roma. Su quest’ultimo tema è previsto, nel periodo giugno-dicembre 2021, anche un ciclo di conferenze con appuntamenti online sulla piattaforma Google Suite, organizzato dalla Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali in collaborazione con le Biblioteche di Roma e la Biblioteca di Storia Moderna e Contemporanea.

Tra le novità, in arrivo dal 23 giugno, la mostra Ciao Maschio. Volto Potere e identità dell’uomo Contemporaneo, alla Galleria d’Arte Moderna, che descrive l’evoluzione del ruolo dell’uomo contemporaneo nella società e l’influenza che questi cambiamenti hanno avuto sulle arti, in particolare dalla seconda metà degli anni Sessanta fino a oggi.

Le Giornate Europee dell’Archeologia, Viaggi nell’antica Roma e Circo Maximo Experience

La Sovrintendenza Capitolina aderisce anche alle Giornate Europee dell’Archeologia, in programma nei giorni 18-19-20 giugno, una manifestazione – indetta dall’Institut national des recherches archéologiques préventives (INRAP) con il patrocinio del Ministero della Cultura francese – che vede la partecipazione di enti e istituzioni europee con l’obiettivo di far conoscere i beni archeologici al grande pubblico. Parallelamente, domenica 20 giugno a Villa di Massenzio, si svolgerà l’evento Aspettando Archeofest®, giornata di presentazione di Archeofest®, con diverse attività di Archeologia sperimentale per il pubblico (contest, dimostrazioni e tavoli espositivi).

E ancora, dal 17 giugno riparte Viaggi nell’antica Roma, lo spettacolo multimediale all’aperto per rivivere la storia del Foro di Augusto che, fino al 7 novembre, prevede tre repliche ogni sera dello straordinario progetto a cura di Piero Angela e Paco Lanciano, disponibile in 8 lingue.  

Per tutta l’estate è fruibile Circo Maximo Experience, la visita immersiva del Circo Massimo in realtà aumentata e virtuale. Da giovedì a sabato, dalle 17 alle 20, i visitatori potranno rivivere la storia del più grande edificio per lo spettacolo dell’antichità.

Le iniziative e le aperture speciali

E per l’intera stagione estiva prosegue anche l’iniziativa delle prime domeniche del mese a entrata gratuita, per residenti e non, nei musei civici – con i capolavori delle collezioni permanenti e le numerose mostre temporanee in corso – e in alcuni siti archeologici della Capitale.

Fino al 10 ottobre, inoltre, sono in programma aperture domenicali con appuntamenti (20 giugno, 4 e 18 luglio, 5 e 19 settembre, 10 ottobre) e visite guidate gratuite di Gabiinsieme – Per una valorizzazione dell’area archeologica di Gabii, nell’antica città latina localizzata a circa 20 chilometri dal centro di Roma, al XII miglio della via Prenestina antica. Chiuso dalla fine del 2019, il sito demaniale di Gabii in capo alla Soprintendenza Speciale di Roma Archeologia, Belle Arti e Paesaggio, rappresenta un contesto archeologico di ricerca unico e straordinario. Durante i fine settimana, si terranno anche laboratori per i più piccoli e spettacoli teatrali; mentre nell’arco dell’estate il sito ospiterà l’installazione delle 100 panchine per Roma a cura di Cittadellarte – Fondazione Pistoletto Onlus (visitabile durante le giornate di apertura).

Appassionato di arte, teatro, cinema, libri, spettacolo e cultura? Segui le nostre pagine FacebookTwitterGoogle News e iscriviti alla nostra newsletter

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: