Skip to content

Storia del cinema (4) – 9 film per cinefili degli Anni Ottanta, da Dirty Dancing a Nightmare

Last Updated on 19/06/2020

Continuano i nostri consigli cinefili per queste lunghe giornate a casa. Anche oggi vi raccomandiamo qualche film da vedere, rivedere e recuperare. Un piccolo viaggio che inizia da C’era una volta in America, passando per Nightmare fino a Breakfast Club.

Prosegue la permanenza in casa a causa del Coronavirus e continuano i nostri consigli cinefili per rendere meno pesante la permanenza nella vostra abitazione. Se nell’articolo precedente abbiamo spaziato negli anni ’70, questa volta è il turno dei favolosi anni ’80 con i suoi film che hanno segnato più di una generazione. Un piccolo viaggio che inizia da C’era una volta in America, passando per Nightmare arrivando fino a Breakfast Club.

Leggi gli altri consigli cinefili della rubrica #Iorestoacasa

C’era una volta in America – 1984

Quando parliamo di cinema non possiamo non inserire tra i film da (ri)vedere C’era una volta in America, capolavoro di Sergio Leone. Un’epopea criminale che attraversa quarant’anni di storia americana e racconta la vita del criminale David “Noodles” Aaronson.

Una pellicola perfetta, che ancora oggi regala grandi emozioni. Impossibile non pensare alla stupenda colonna sonora di Ennio Morricone, capace di provocare veri e propri brividi.

I Predatori dell’arca perduta – 1981

La genesi del mito di Indiana Jones, archeologo e avventuriero che ha conquistato più di una generazione. Nato dalla mente di Steven Spielberg e George Lucas, I predatori dell’arca perduta è sicuramente il film d’avventura per antonomasia.

Quale modo migliore di passare il tempo se non con l’archeologo più famoso del grande schermo, oltretutto si ha tutto il tempo per recuperare anche: Indiana Jones e il tempio maledetto, Indiana Jones e l’ultima crociata e il più recente Indiana Jones e il regno del teschio di cristallo.

Ritorno al futuro – 1985

Qui si parla di un cult, ma non un film qualunque ma della pellicola che ha in se la somma di quello che sono stati gli anni ’80. Azione, humor e fantascienza tutti mescolati perfettamente dal sapiente occhio di Robert Zemeckis.

Protagonista di Ritorno al futuro è Michael J. Fox, simbolo della generazione So 80’s. Ovviamente anche in questo caso parliamo di una trilogia che potrebbe essere recuperata in questi giorni di riposo forzato.

Breakfast Club – 1985

Non si può parlare del cinema anni ’80 senza nominare John Hughes, che con i suoi film ha parlato ad una generazione di adolescenti. Tra i tanti sicuramente la pellicola più famosa è importante rimane proprio Breakfast Club.

Cinque adolescenti costretti a passare il sabato mattina in punizione, un modo per conoscersi capirsi e farsi capire dagli altri. Uno spaccato di una generazione costretta ad interpretare un ruolo pur di far parte della società. Da recuperare anche: Sixteen candles – un compleanno di ricordare e Una pazza giornata di vacanza.

Nightmare – Dal profondo della notte – 1984

Quando parliamo di horror il nome di Freddy Krueger è forse uno dei primi a farsi prepotentemente spazio nelle nostra mente. Film d’esordio del serial killer, Nightmare – Dal profondo della notte, è diretto da Wes Craven e ancora oggi uno degli horror più amati dai fan del brivido.

L’idea geniale di Craven è stata quella di creare un mostro che ci attacchi mentre dormiamo, nei nostri sogni, momenti in cui siamo più vulnerabili. Da vedere anche gli altri Nightmare della saga.

Dirty Dancing – 1987

Nessuno può mettere Baby in un angolo“. Ah quante emozioni che ci ha regalato questo piccolo cult romantico. Diretto da Emile Ardolino, Dirty Dancing racconta l’estate che ti cambia la vita, quella in cui ti innamori e smetti di essere la bimba di papà, se poi ti innamori di Patrick Swayze il gioco è fatto.

Un mix tra perfetta storia d’amore e colonna sonora da urlo hanno reso la pellicola uno dei cult più amati del cinema e non sono dalle ragazze.

La Storia Infinita – 1984

Tratto dall’omonimo romanzo di Michael Ende, La Storia Infinita è stato per molti di noi il fantasy per eccellenza, tutto abbiamo seguito con trepidazione le avventure Atreyu e Bastian per salvare il Regno di Fantàsia e L’Imperatrice Bambina.

La Storia Infinita ha inoltre fatto conoscere al grande schermo la stupenda canzone “Neverending Story“ di Limahl. La pellicola contiene anche uno dei traumi più grandi della nostra infanzia, la morte di Artax nelle paludi della tristezza… fiumi di lacrime.

Stand by me – 1986

Qui non stiamo parlando di un altro racconto di formazione ma DEL coming of age per eccellenza. Tratto da un racconto di Stephen King dal titolo The Body, Stand by me racconta il passaggio all’età adulta di un gruppo di ragazzini alle prese, per la prima volta, con la morte.

Un film toccante e struggente diretto da Rob Reiner e che vede un giovanissimo River Phoenix tra i protagonisti.

Batman – 1989

Tratto dal celeberrimo fumetto della DC Comics, il Batman diretto egregiamente da Tim Burton è ancora uno dei film più amati tra quelli dedicati all’uomo pipistrello.

Micheal Keaton nei panni di Bruce Wayne/Batman e uno straordinario Jack Nicholson nel ruolo di Joker, se poi ci aggiungiamo atmosfere dark, la batmobile più cool della storia, una colonna sonora da urlo, il capolavoro è servito.

Appassionati di arte, teatro, cinema, libri, spettacolo e cultura? Seguite le nostre pagine FacebookTwitter e Google News

4 Comments »

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: