Skip to content

“Visioni” di Garbatella, sei fotografi immortalano lo storico quartiere

Last Updated on 02/04/2021

Il progetto vede coinvolti i fotografi Mary Baldo, Luca Brunetti, Luigi Cecconi, Simone D’Angelo, Federica Leone, Linda Pezzano, tutti impegnati a proporre nei loro scatti una reinterpretazione della Garbatella. La mostra Visioni, dal 10 al 20 aprile 2021, è visitabile nella galleria 10b photography e negli storici lotti del quartiere

La storia di uno dei quartieri storici più belli e suggestivi della Capitale negli sguardi di sei fotografi, attraverso una narrazione composta da diverse progettualità, indipendenti ma complementari. Dal 10 al 20 aprile 2021 arriva Visioni, il primo ciclo del progetto triennale Garbatella Images, allestito presso la galleria 10b photography e nei lotti 24, 29, 30 e 55 alla Garbatella.

Un lavoro collettivo appositamente pensato per gli spazi del quartiere, con la direzione artistica di Francesco Zizola e la curatela di Sara Alberani e Francesco Rombaldi (Yogurt Magazine). Questo vede coinvolti i fotografi Mary Baldo, Luca Brunetti, Luigi Cecconi, Simone D’Angelo, Federica Leone, Linda Pezzano. Tutti impegnati a proporre nei loro scatti una reinterpretazione della Garbatella.

Gli scatti in mostra

Nella mostra molti i temi che sono oggetto della ricerca degli autori. Dal lavoro sugli archivi fotografici personali degli abitanti allo scenario notturno dei lotti. Dalle storie femminili che ne hanno disegnato il carattere sociale agli elementi marini che ne compongono la storia urbana, fino ad un lavoro site-specific di abitazione di un lotto per un periodo forzato e continuativo, legato al lockdown e all’impossibilità di movimento.

Centrale nella collettiva è la relazione instaurata tra i sei fotografi e il territorio

Il progetto, vincitore dell’Avviso Pubblico Contemporaneamente Roma 2020/2021/2022 curato dal Dipartimento Attività Culturali e realizzato in collaborazione con SIAE, è il primo capitolo di un percorso che si svilupperà in tre anni e che affronterà, oltre al tema Visioni, anche Corpo e Spazio. Centrale nella collettiva è la relazione instaurata tra i sei fotografi e il territorio, per “riabitare” gli spazi del quartiere proponendo attraverso le potenzialità espressive e immaginifiche del linguaggio fotografico una realtà “altra”, filtrata dalle narrazioni collettive e personali degli autori e degli abitanti.

La mostra è visitabile nella galleria 10b photography previa prenotazione

La mostra è visitabile nella galleria 10b photography previa prenotazione, e senza restrizioni negli storici lotti del quartiere, in cui gli spazi degli stenditoi vengono concepiti come elemento urbano collettivo ed espositivo. Le opere realizzate saranno poi raccolte anche in un volume fotografico (primo di tre) che andrà a comporre una narrazione complessiva triennale su Visioni – Corpo – Spazio, a cura di Francesco Rombaldi in collaborazione con Sara Alberani e Francesco Zizola, con la copertina firmata dall’illustratore Mattia Ammirati. Completa il programma una serie di visite guidate, aperte e gratuite su prenotazione.

Appassionati di arte, teatro, cinema, libri, spettacolo e cultura? Seguite le nostre pagine FacebookTwitter e Google News

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: